Cronache da Ichnusa

MERAVIGLIE DI SARDEGNA!

nuraghe Losa AbbasantaNURAGHE LOSA – ABBASANTA

Il nuraghe Losa, situato nelle campagne del comune di Abbasanta, è uno dei più importanti e meglio conservati monumenti nuragici.
Il mastio risale al XV – XIII secolo a.C., mentre il bastione, l’antemurale e la cinta muraria risalgono al XIII – fine XII.
Già nella prima età del Ferro i reperti evidenziano una frequentazione del sito in diminuzione che però non cadde del tutto in disuso.
Fu utilizzato anche per scopi funerari come attestano i reperti del VII-VIII secolo. (segue)

LA SARDEGNA OGGI. LUTTO E RIFLESSIONE

lutto

Alluvione in Sardegna, un disastro previsto e prevedibile
L’alluvione che ha messo in ginocchio la Sardegna: un dramma previsto da tempo, in base ad alcuni dati forniti dall’Ordine dei Geologi della Sardegna. Ancora una volta si arriva dopo con misure di emergenze e si trascura la prevenzione e il monitoraggio del territorio. Approfondimenti su Netinews

La TAVOLOZZA di LICIA

Dolianova- Retablo di San Pantaleo (sec.XV)Dolianova: Retablo di San Pantaleo (sec.XV). Bellissimo retablo (cioè dipinto su tavola suddiviso in vari scomparti) mancante di alcune parti, che mostra, al centro,il santo con la sua “attrezzatura” da medico. Probabilmente il serpente è un suo “attributo”, essendo fin dall’antichità il simbolo di Esculapio, dio della medicina. (I serpenti sono ancora simbolo di farmacia e medicina).
Il retablo “racconta”, nelle 4 tavole laterali, alcuni episodi della vita del santo. In alto la Vergine col Bambino. Mancano predella e polvaroli.
E’ uno degli esempi più belli dell’arte del XV se. in Sardegna.
San Pantaleo di Dolianova- particolare di un capitello
San Pantaleo di Dolianova: particolare di un capitello…

La TAVOLOZZA di LICIA

San Pietro di Zuri (Ghilarza)
Vai al blog Forma&Comunica

La TAVOLOZZA di LICIA

s palmerio ghilarzaChiese romaniche della Sardegna: S.Palmerio di Ghilarza, sec. XIII – Facciata a capanna con campanile a vela. Costruita con basalto (pietra scura) e trachite (rosso violacea).

La TAVOLOZZA di LICIA

san Pietero di BultiChiese Romaniche della Sardegna: San Pietro di Bulzi (SS),
sec. XII, stile romanico-pisano.
La basilica di S.Pietro domina la vallata del Rio Silanis, in un sito di notevole bellezza paesaggistica. Costruita con pietra calcarea bianca e trachite violacea; la pianta è a croce commissa; la facciata a capanna.
Detta anche “S. Pietro delle immagini” perchè sopra l’architrave centrale è scolpito un gruppo di tre personaggi misteriosi… o forse perchè al suo interno si trovava un gruppo statuario ligneo del 1200 (il compianto sul Cristo morto, ora trasportato altrove per ragioni di sicurezza…).

LA TAVOLOZZA di LICIA

santamaria di utasamaria di uta2
Chiese romaniche della Sardegna: Santa Maria di Uta (sec. XII). Costruita dai monaci Vittorini (ordine benedettino) di Marsiglia, Facciata, in origine, a salienti, venne manipolata sulla sommità per l’ inserimento del campanile “a vela”.
S.Maria di Uta -parte absidale. Sec. XII – costruita in conci di pietra calcarea bianca, è famosa per le numerosissime varie sculture delle mensole su cui “scaricano” gli archetti pensili delle fiancate, della facciata e della zona absidale.

La TAVOLOZZA di LICIA

SNicola OgttanaChiese romaniche della Sardegna: San Nicola di Ottana (1160)
Sorge su una altura, risplendente dei colori della trachite nera e violacea. Splendida facciata a capanna, pianta mononavata a croce commissa, coperta da un soffitto a capriate, mentre il transetto, presenta una copertura a volta a botte. Un tempo era cattedrale… cioè sede vescovile.Ottana Ciminiere
Ottana: di fronte alla cattedrale romanica, le torri della “cattedrale nel deserto”…

La TAVOLOZZA di LICIA

Cronache da Ichnusa: penisola del Sinis, i due mari. Quello placido e quello in tempesta… erano ben furbi i vecchi Fenici!
penisolaSinis

La TAVOLOZZA di LICIA. Cronache da Ichnusa: bellezze nuragiche

Bellezze nuragiche

La TAVOLOZZA di LICIA

Bidd’e rosa accanto a Berchida
Bidd'e rosa accanto a Berchida

La TAVOLOZZA di LICIA e la LAMPADA di ALADIN

S.Giovanni di Sinis: Basilica Bizantina/protoromanica
S.Giovanni di Sinis - Basilica Bizantina:protoromanica
——–
viacamminonuovoCA
Dietrich loghettoIl servizio fotografico della giornata di Dietrich Steinmetz.

La TAVOLOZZA di LICIA

Cronache da Ichnusa: Su Componidori (maschera della Sartiglia di Oristano).
Cronache da Ichnusa - Su Componidori (maschera della Sartiglia di Oristano)

La TAVOLOZZA di LICIA e gli OCCHIALI di PIERO… verso la notte

Cronache da Ichnusa: Ascolta, si fa sera…
Cronache da Ichnusa - Ascolta, si fa sera

soleneroCITAZIONE DELLA SERA
Le giornate andavano accorciandosi, la luce diminuiva rapidamente: verso la fine del pomeriggio il cuore mi si faceva pesante. Eravamo assaliti dal primitivo terrore dei nostri antenati che durante i mesi autunnali vedevano il sole ogni giorno spegnersi un poco prima.
“Domani scomparirà per sempre”, dovevano pensare…
(Nikos Kazantzakis Νίκος Καζαντζάκης)
Δεν ελπίζω τίποτα, δε φοβούμαι τίποτα, είμαι λέφτερος.
Non spero nulla. Non temo nulla. Sono libero.

Bellezza sulle spiagge sarde

Giglio marino (foto Alba Deledda)