Salute

Oggi sabato 19 novembre 2016

Logo_Aladin_Pensieroaladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
No comitato sardoNO sardo
—————————————————————————————————————– No Smuraglia 20 nov16 Il presidente nazionale dell’ANPI Carlo Smuraglia a CagliariLa pagina fb dell’evento.———————————————————–
vitobiolchini blog occhialini1Il referendum lo certifica: l’esperimento politico della giunta sarda di centrosinistra e sovranista è fallito.
di Vito Biolchini su vitobiolchini.it.
—————————————————-
democraziaoggiNella Costituzione la salute è un diritto fondamentale
di Antonello Murgia su Democraziaoggi.
—————————————————-
La controriforma di Renzi, Boschi Verdini
di PAOLO FLORES D’ARCAIS, su eddiburg del 19 Novembre 2016.

Truffe. Olio d’oliva (?) a 3€. Non compratelo!

sedia di Vannitolaolio?Olio d’oliva, uno dei tanti problemi che dei politici appena capaci potrebbero risolvere facilmente. Occorre mettere in etichetta la reale tracciabilità del prodotto eliminando giochini e furberie che ingannano il consumatore (tipo olio italiano con olive… di provenienza comunitaria). A quel punto, con una etichetta veramente valida e veritiera, che arrivi pure l’olio dagli altri paesi, l’importante che non ce lo vendano come olio extravergine italiano. Naturalmente il consumatore deve a sua volta fare un piccolo sforzo per comprendere che la qualità e la genuinità hanno necessariamente un costo più elevato. Non si può pretendere che un olio d’oliva di buona qualità abbia un prezzo da outlet. (V.T.)
—————–
“Non Comprate L’Olio d’Oliva a 3€!” Non è Olio. Ecco Il Video Shock che sta facendo indignare l’Italia.

Disability Management: buone pratiche e prospettive future in Italia

Logo-Pianeta-Persona-300x173Logo-IBM-300x134SAVE THE DATE.
Venerdì 25 novembre 2016, 09:00 – 13:30
Aula Rogers, Scuola di Architettura – Politecnico di Milano
Via Ampère, 2 – Milano
IBM Italia e l’Associazione Pianeta Persona organizzano, con il patrocinio della Regione Lombardia, del Comune di Milano, del Politecnico di Milano, del CALD (Coordinamento degli Atenei Lombardi per la Disabilità) e dell’Adapt (Associazione per gli Studi Internazionali e Comparati sul Diritto del Lavoro e le Relazioni Industriali), il Primo Convegno Nazionale sul Disability Management in Italia, che si terrà a Milano il prossimo 25 novembre.
L’eventoDisability Management: buone pratiche e prospettive future in Italia si propone come momento informativo e formativo, di confronto, di riflessione e di discussione sul Disability Management, un temaancora poco conosciuto in Italia, a differenza di altri Paesi (come USA e Canada), dove si è diffuso a partire già dalla fine del secolo scorso. - segue -

Regionando

pietre tankaASL unica megastruttura pesante e disfunzionale

democraziaoggi loghettodi Tonino Dessì, su Democraziaoggi.

Non so più quali canali e quali criteri segua la Giunta per certe nomine. Potrebbe essere intanto che proprio cercando fuori Sardegna si peschino figure residuali, perché i migliori preferiscono altri ingaggi.
In genere peraltro è poco usuale che altre Regioni incarichino persone di provenienza estranea al proprio territorio di riferimento e alle risorse umane di cui quel territorio dispone.
Il fatto che per la sanità in Sardegna si reclutino all’esterno prima un assessore regionale, poi alcuni manager (la prima, la prof. Dirindin, parliamoci chiaro, non ha fatto una buona riuscita; su un precedente direttore generale, Gumirato, all’atto della nomina, era dubbio persino il possesso dei requisiti) è motivato dalla vulgata secondo cui le nomine esterne sarebbero indispensabili per spezzare un permanente consociativismo politico-affaristico.
Devo dire che questa è una scorciatoia poco convincente. È incredibile che in Sardegna non si sia riusciti prima a comporre una griglia di requisiti e di titoli a prova di disonesti e di incapaci e all’interno della graduatoria non si trovino uno o più sardi in grazia di Dio su cui prendersi la responsabilità di scommettere.
Il dott. Zavattaro ha una carriera piena di ombre politiche e giudiziarie, poi. E già questo non è un buon viatico. La linea che esprime nell’intervista che qui riporto non è nemmeno coerente con la scelta legislativa della Regione sull’ASL unica ( https://www.youtube.com/watch?v=hOcqX1BreV8 ). Su questo tuttavia devo dire che sono più d’accordo con lui. Studi e raffronti alla mano, ritengo che accorpare in una pesante megastruttura accentrata più strutture gestionali, in un comparto pubblico, porti alla somma delle disfunzionalità e persino all’aumento dei costi senza aggiungere nulla in efficienza (non parliamo poi degli aspetti della partecipazione e del controllo democratici).
Infine, creare una struttura cui affidare praticamente la gestione di quasi il 50% cento del bilancio regionale significa creare imprudentemente un centro di potere anomalo. Mi chiedo cosa resterà da fare all’Assessorato: e infatti considero la scelta una vera e propria abdicazione politica e funzionale a quei poteri la cui ingerenza si sostiene di voler contrastare.

Sleghiamoli subito! I luoghi della privazione della libertà tra dignità e negazione dei diritti umani

Serdiana 12 mar16 SleghiamoliSabato 12 marzo, ore 17:00
- La pagina fb dell’evento – segue programma -

Sla, cure personalizzate a casa grazie al “modello Sardegna”: ci sono voluti 30 anni per metterlo in piedi, teniamocelo caro

AIMOS logoASSISTENZA. Paolo Castaldi, Presidente AIMOS
Sla, cure personalizzate a casa grazie al “modello Sardegna”

PAOLO CASTALDI FT  ASERVICENon riuscire più a muoversi, a parlare, a deglutire. Il corpo si consuma, quasi fino a fermarsi, ma la mente è sempre in grado di pensare. Chi soffre di sclerosi laterale amiotrofica (Sla), nella fase avanzata della malattia, è costretto a letto o su una carrozzina, attaccato a un tubo per respirare e a un altro per nutrirsi. Essere malati di Sla significa anche essere costretti a vivere in un’asettica stanza di Rianimazione dove ogni giorno di ricovero costa circa 2.500 euro e dove ricevono esclusivamente l’assistenza sanitaria. Esattamente quel che accade nella maggior parte delle regioni italiane. Eppure è possibile garantire a ciascun malato una qualità della vita più dignitosa nella propria casa. Per fare questo occorre un impegno particolare: un’assistenza integrata che coinvolge medici qualificati, infermieri e assistenti 24 ore su 24.
La Sardegna l’ha capito già 30 anni fa e, affinando il sistema con l’esperienza e con un impianto legislativo di primo piano, oggi ha costruito un sistema di assistenza domiciliare integrata per i malati più gravi che rappresenta il fiore all’occhiello della sanità in Italia. Al punto che tutte le altre regioni chiedono da anni di riproporre il “modello Sardegna” su scala nazionale. - segue -

Oggi

lo 16novembre onlusSla, Usala conferma presidio a Cagliari e sciopero della fame e della sete
(Fonte: SardiniaPost) Salvatore Usala, il battagliero malato di Sla segretario del Comitato 16 Novembre Onlus, conferma il presidio odierno davanti all’assessorato regionale della Sanità con lo sciopero della fame e della sete per sollecitare un incontro con la Giunta su alcune tematiche riguardanti l’assistenza alle persone con disabilità grave.

Domani corriamo con Karalis30

corriamo insieme Karalis30Sul sito dedicato si trovano le informazioni utili sull’evento che si svolgerà domani domenica 15 febbraio 2015 per le principali vie di Cagliari.
La manifestazione prevede, con partenza unica alle ore 9.00 dal viale Buon Cammino di Cagliari, una corsa competitiva agonistica di 30 Km omologata FIDAL, una corsa a staffetta 3×10 Km con squadre (miste, maschili o femminili) formate da da tre concorrenti, un corsa/camminata non competitiva di 6 Km circa. - segue –

Corriamo con Karalis30

corriamo insieme Karalis30Sul sito dedicato si trovano le informazioni utili sull’evento che si svolgerà domenica 15 febbraio 2015 per le principali vie di Cagliari.
La manifestazione prevede, con partenza unica alle ore 9.00 dal viale Buon Cammino di Cagliari, una corsa competitiva agonistica di 30 Km omologata FIDAL, una corsa a staffetta 3×10 Km con squadre (miste, maschili o femminili) formate da da tre concorrenti, un corsa/camminata non competitiva di 6 Km circa. - segue –

Karalis 30

Karalis corre AserviceKaralis 30
All’interno delle sezioni del sito dedicato si trovano le informazioni utili sull’evento che si svolgerà domenica 15 febbraio 2015 per le principali vie della città di Cagliari.
La manifestazione prevede, con partenza unica alle ore 9.00 dal viale Buon Cammino di Cagliari, una corsa competitiva agonistica di 30 Km omologata FIDAL, una corsa a staffetta 3×10 Km con squadre (miste, maschili o femminili) formate da da tre concorrenti, un corsa/camminata non competitiva di 6 Km circa.

Un uomo, un libro. Gian Tomaso Marchio, venticinque anni di lotta

di Vanni Tola
Un uomo, un libro. Gian Tomaso Marchio, enticinque anni di lottaGian Tomaso, per gli amici Masino, è un uomo di grande coraggio, protagonista di una lunga lotta personale, sociale e politica. Convive da venticinque anni con una terribile malattia, la Sclerosi Multipla. Una vicenda drammatica che Masino, a differenza di molti altri, ha affrontato e affronta con coraggio e determinazione. Anziché rassegnarsi o, peggio, arrendersi alla propria condizione, Masino ha deciso di combattere, di contrastare la propria malattia denunciandone le caratteristiche, i sintomi, la condizione di chi ne soffre e svolgendo nello stesso tempo un’importante azione d’informazione sulle cause, sulle ricerche in corso, sulle nuove terapie sperimentali, sulla speranza che la ricerca possa, alla fine, trovare il modo di sconfiggere questa terribile patologia. Lo ha fatto dieci anni fa pubblicando un libro dal titolo “la mia vita con la Sclerosi Multipla”, nel quale descrive sedici anni di convivenza con tale patologia. Continuerà a farlo, ora che la sua Sclerosi Multipla compie venticinque anni, con un nuovo libro al quale sta lavorando. Un libro che raccoglierà, oltre le esperienze personali, nuove testimonianze di pazienti, notizie sulla ricerca e le nuove terapie, un quadro dettagliato e realistico della condizione di chi, con la Sclerosi Multipla, deve convivere. Il libro di Gian Tomaso Marchio può essere scaricato gratuitamente dal sito dell’Associazione Sclerosi Multipla della Sardegna della quale Masino è Presidente per la provincia di Sassari. Insieme all’invito alla lettura siamo tutti chiamati dall’autore a inviare domande, suggerimenti e considerazioni sull’argomento che andranno ad arricchire il nuovo libro in lavorazione. Il sito per scaricare il libro è il seguente : http://www.sardegnasm.it/images/documents/La%20mia%20vita%20con%20la%20Sclerosi%20Multipla.pdf

LA DOMOTICA: OUR TECHNOLOGIZED LIFE

L’AIMOS ti invita a partecipare al convegno
LA DOMOTICA: OUR TECHNOLOGIZED LIFE
Direttore Dott. Paolo Castaldi – Dott. Gianni Melis
Venerdì 14 Novembre 2014 Caesar’s Hotel, Cagliari

- Il programma

- La locandina

- La scheda d’iscrizione (iscrizione gratuita)

- Sito dedicato

Oggi giovedì 11 settembre 2014

(Riceviamo da Bomeluzo, approviamo e condividiamo). Carissimi amici, l’estate volge al termine e così le sue mode. In questo 2014 sono andate per la maggiore le secchiate d’acqua, ma visto che non sono né utili né salutari, specialmente ora che arriva l’inverno, passiamo a qualcosa di più costruttivo e utile per aiutare la ricerca e le battaglie dei malati ad alta intensità assistenziale, per esempio secchiate di soldi! Noi di bomeluzo sosteniamo Tore Usala, il Comitato 16 novembre Onlus e Viva la Vita Sardegna Onlus. L’appello è rivolto al Governo, in particolare al Presidente Matteo Renzi. “DEVI PORTARE IL FONDO DELLA NON AUTOSUFFICIENZA AD UN MILIARDO SUBITO”.
- Comitato 16 Novembre ONLUS – IBAN IT37F0335901600100000065238
- Viva la Vita Sardegna ONLUS – IBAN IT39W0335901600100000014725
Bomeluzo per Tore Usala
ape-innovativaLogo_Aladin_Pensieroaladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413

GLI OCCHIALI di PIERO

Placido_Cherchi_durante_il_suo_intervento112CITAZIONE DELLA SERA
Essere homine vuol dire molte cose (…)
vuol dire sapere far fronte alle situazioni avverse, non rimangiarsi mai la parola data, mantenersi inflessibilmente al di sopra dei propri interessi, non temere mai l’impossibile, guardarsi dal sopravanzo sul debole, non fare mai ostentazione della forza che si è sicuri di possedere e non millantare mai capacità che non si hanno: prima di tutto, però, vuol dire essere sintesi equilibrata di saggezza e forza d’animo, di tempra morale e di coraggio.(Placido Cherchi)

DARWINGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413Tasmania e Origine della specie. Vai ai contenuti

- Patrizio Gennari, rettore dell’università di Cagliari

La LAMPADA di ALADIN. Prevenzione, prevenzione!

- Radon, come prevenirne i possibili effetti nefasti

- Dibattito su ambiente, energia e modelli di sviluppo della Sardegna