la tavolozza, e non solo, di Licia. Il catalogo

Canova Le tre grazieIL FAMOSO CATALOGO (dei nudi femminili più belli…). Antonio Canova (Possagno 1757-Venezia 1822): Le tre Grazie. Ovvero quando la Bellezza è Neo-classica… cioè classica al quadrato! Le Grazie sono fanciulle bellissime che si abbracciano o danzano insieme: sono le divinità del corteo di Venere-Afrodite e nel mito greco aiutano l’umanità primordiale a uscire dalla selva e divenire civile. Per questo motivo sono così frequenti nell’arte tra ’700 e ’800, nell’epoca dei Lumi, perchè rappresentano allegoricamente l’idea di progresso e ingentilimento della stirpe umana (ma anche il Botticelli le rappresentò, sul finire del ’400, nella famosa “Primavera”).
———————
Busto Fonseca Musei CapitoliniLa donna, in età giovanile, volge decisamente il capo alla sua sinistra. L’ovale del viso, allungato, risulta dominato dal taglio a mandorla degli occhi e dalle labbra, piccole, carnose e ben delineate.
I capelli seguono la moda delle acconciature ancora di età flavia: al di sopra della fronte, essi sono organizzati in serie parallele di boccoli “a cavatappi” ben ordinati, desinenti sulla fronte con punte “a fiammella”.

Busto Fonseca @ Musei Capitolini: http://bit.ly/1hsCYXL
———————-

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>