Università della Sardegna – Elezione Rettore dell’Università di Cagliari

9mar2015_cao9mar2015_delzompoVenerdì 20 marzo il secondo turno di votazioni per l’elezione del Rettore per il periodo dal 2015 al 2021.

Question-People-150x150Per proseguire la discussione sul futuro dell’Ateneo iniziata sul blog http://sites.unica.it/unica15-21 i promotori della community hanno organizzato un incontro di tutte le componenti dell’Ateneo con i due candidati alla carica di Rettore, Giacomo Cao e Maria Del Zompo.

- L’incontro si svolgerà l’Aula A del polo economico-giuridico in Viale Sant’Ignazio 78 mercoledì 18 marzo alle 16.

studenti di bologna
———————————————————
L’UNIONE SARDA di domenica 15 marzo 2015 / Cronaca di Cagliari (Pagina 18 – Edizione CA)
UNIVERSITÀ. Le mosse dei due candidati per conquistare altri consensi
UNA SFIDA ALL’ULTIMO VOTO

Del Zompo: il 20 già rettrice. Cao: siamo 1 a 1
Non hanno escogitato chissà quali trucchi per catturare gli elettori, ma tutti e due vogliono vincere. E non ci vuole molto a capire che quella poltrona di rettore se la contenderanno (seppure senza twitter ma a suon di parole) lottando e sgomitando, l’uno contro l’altro, per accaparrarsi più voti. La sfida Del Zompo-Cao entra nel vivo. Superato il primo turno (542 voti contro 140), con una campagna elettorale porta a porta che li ha visti bussare a ogni dipartimento, facoltà e laboratorio, la farmacologa e l’ingegnere si concentrano ora sui 403 voti messi in libertà dai tre candidati in fuga (Paola Piras, Giorgio Massacci, Luigi Raffo).
COME SI MUOVONO Cosa faranno per conquistare gli elettori? Oltre ai programmi, conditi di innovazione, internazionalizzazione, qualità, didattica e ricerca, il meglio che ci si possa aspettare per il bene dell’Ateneo cagliaritano, come faranno colpo su docenti, studenti e dipendenti chiamati ad esprimersi? Ognuno si muove come crede. La professoressa Del Zompo, per esempio, sfrutterà questo weekend, l’unico tra una competizione e l’altra, «per correre a far la spesa e riposarmi». L’ingegnere Cao, invece, avverte che «sono al lavoro sia oggi che domani per l’obiettivo rettorato». Diverso anche il linguaggio dei due candidati: «Io sto continuando a comportarmi come nella prima fase – spiega Maria Del Zompo – cercando di far percepire gli aspetti positivi del mio programma ma anche cogliendo i punti più importanti indicati dai colleghi che si sono ritirati, nella speranza di catturare i loro elettori». L’ingegnere Giacomo Cao punta tutto su una frase per essere convincente: «Nuova contro vecchia università». E ancora: «In questo momento – dice la Del Zompo – c’è la necessità imprescindibile di un’università generalista, c’è bisogno della partecipazione di tutti». Didascalico l’ingegnere: «Dinamismo contro staticità. Competenza manageriale, visibilità, credibilità, contatti e rapporti con il mondo culturale e produttivo nazionale e internazionale saranno vincenti».
LA GARA Questa volta è anche una questione di appeal. Riuscirà la Del Zompo a conquistare il pubblico femminile? Lei ci spera, anche sulle donne. Se vincerà sarà la quinta rettrice d’Italia, in una Università governata per 394 anni da rettori. Traguardo sfiorato già al primo turno con 542 preferenze: «Il 20 potrei avere già il quorum di 624 voti». Ci pensa Cao, da buon ingegnere, a “smontarla”: «Il passato non conta, si ricomincia daccapo: è una specie di ballottaggio. Siamo all’uno contro uno».
Carla Raggio, L’Unione Sarda 15 marzo 2015

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>