Paolo Gamba gesuita

seminario-x-sito-cuglieriUn gesuita piemontese innamorato della Sardegna
di Luigi Sotgiu
By sardegnasoprattutto / 27 settembre 2017/ Culture/

Presso il Pontificio Seminario regionale di Cuglieri, fondato nel 1927, venivano formati i chierici provenienti da tutta la Sardegna. Dal 1960 al 1970 vi insegnò un giovane gesuita piemontese, Padre Paolo Gamba; oltre agli incarichi accademici coadiuvava Padre Egidio Boschi nella direzione della Schola cantorum e dirigeva i Pueri cantores di Cuglieri. Padre Gamba svolgeva inoltre una grande attività di formazione e animazione dei giovani presso l’oratorio annesso alla chiesa di San Giovanni, dove nacque anche il primo gruppo scout del paese.

Oggi Padre Gamba, che ha 94 anni, risiede in una struttura dei gesuiti a Cuneo e ha mantenuto un ottimo rapporto con la comunità di Cuglieri dove è ritornato in diverse occasioni, ultima due anni fa in occasione della ricostituzione del gruppo scout.
(segue)
I musicologi ben conoscono il ruolo importante del Seminario regionale nella diffusione e sviluppo della musica sacra in Sardegna e il contributo importante lasciato da Padre Gamba. Il gesuita piemontese, in particolare, ha scritto l’armonizzazione per coro a 4 voci delle famose “Cantones de Nadale” di Pietro Casu, di cui Notte de chelu è la più conosciuta in tutta la Sardegna. Di recente ho avuto il piacere di incontrare padre Gamba a Cuneo e ho avuto conferma delle sue grandi qualità umane e di studioso della musica sacra in Sardegna.

Ho potuto visionare parte del suo vasto archivio ricavando conferma dell’importanza dei suoi studi e delle ricerche approfondite sulla musica sarda, svolte con la collaborazione dei chierici provenienti da tutte le aree dell’isola.

Cito, come unico esempio, una lettera scritta in data 16 maggio 1966 e indirizzata a Gavino Gabriel, che inizia con queste parole: “Da alcuni anni sono professore nel Pontificio Seminario di Cuglieri e mi è noto il nome e l’attività della S.V. nel campo della musica sarda. Questa mi attrae molto e mi sono dato anche a raccogliere musiche sarde religiose, per poter rilanciare nuovamente le migliori e prendere l’ispirazione per comporne di nuove. Il mio tempo e le attrezzature sono limitate e non ho una preparazione di base su questa musica (sono piemontese). Io non oso neanche addentrarmi in questo immenso campo musicale senza una guida”.

Sarebbe importantissimo verificare se esiste una risposta a questa lettera e conoscerne il contenuto.

Nel corso del lungo incontro a Cuneo ho rappresentato a Padre Gamba l’esigenza che il suo vasto archivio venga messo a disposizione degli studiosi; mi ha risposto che intende donare tutti i suoi documenti alla biblioteca della Facoltà Teologica di Cagliari che li renderà fruibili agli studiosi e alla comunità di Cuglieri.

A Cuglieri prossimamente, per iniziativa di una associazione culturale e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, verrà organizzato un evento per celebrare, in accordo con la Facoltà Teologica di Cagliari, i 90 anni dalla fondazione del Seminario. In quella occasione, alla presenza di Padre Gamba e con la speranza che il suo archivio sia già rientrato in Sardegna, la comunità cuglieritana offrirà il giusto tributo a questo grande amico di Cuglieri e della Sardegna.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>