Il bene fa bene

6606ba35-0ed0-4a08-870a-87a6c0d07ac7Gli angeli esistono, anche sulla terra.
di Raffaele Deidda.

Il Censis, in collaborazione con la Fondazione Magis, ha recentemente realizzato l’indagine “Missione, solidarietà internazionale e stili di vita degli italiani”. I dati emersi dicono che per il 77% degli italiani è fondamentale continuare ad aiutare i popoli del Sud del mondo, mentre solo il 19% ritiene sbagliato farlo. Questo è un atteggiamento diffuso soprattutto nel Nord Italia (20%), tra i non occupati (32%) e tra le persone con bassa scolarizzazione (20%). Solo il 20% degli intervistati però è disposto a dare un proprio contributo economico e a impegnarsi in prima persona.
Chissà a quali di queste categorie percentuali appartengono gli italiani che con efferata volgarità hanno insultato Silvia Romano, (l’ennesima oca giuliva… poteva stare in Italia e aiutare gli italiani) la volontaria di 23 anni dell’organizzazione “Africa Milele Onlus”, rapita in Kenya in seguito ad un attacco armato. Magari sono fra quelli che sostengono il respingimento dei migranti affermando come sia più giusto ed opportuno “aiutarli a casa loro” !
Sono considerazioni che rattristano e che fanno pensare come sia ancora terribilmente distante l’obiettivo di riuscire a portare pace e ad aiutare le comunità più svantaggiate del mondo a diventare protagoniste del cambiamento sociale, perseguendo uno sviluppo umano integrale e sostenibile. Eppure esistono esempi bellissimi di creature meravigliose, che sono riuscite nel corso della loro vita ad avvicinare persone delle società ricche a quelle più misere, creando una corrente di amore, di vicinanza e di solidarietà.
Una di queste creature è Madre Flora Zippo, delle Suore Francescane dei Sacri Cuori, oggi novantaduenne. Una donna dal fisico minuto ma dal cuore e dalla volontà immensamente grandi, che ha vissuto ed operato sempre a fianco degli ultimi, soprattutto nelle missioni delle isole Filippine. Una religiosa con carisma tale da conquistare anche le persone più “laiche” come Costantino Flore, il medico sardo docente di Medicina del Lavoro che avendo conosciuto Madre Flora nel corso di un viaggio nelle Filippine ne è diventato un grande sostenitore, promuovendo insieme ad altri numerose iniziative per supportare l’azione dell’instancabile missionaria. [segue]
Così è potuto sorgere a Dolores, nell’isola filippina di Samar, dove i bambini venivano decimati dalle malattie più banali e dove sono diffuse la tubercolosi, il tifo e la poliomelite, l’ospedale “Polyclinic Sardegna”, il primo progetto realizzato a favore delle missioni filippine di Madre Flora, fortemente sostenuto dall’associazione “Solidarietà Sarda Onlus” di cui Costantino Flore è presidente. I sardi si sono rivelati estremamente generosi con le loro donazioni e con il sostegno a distanza, assicurando un gettito finanziario costante ai progetti umanitari di Madre Flora. Tantissime le iniziative promosse in diversi centri della Sardegna: concerti, mostre, manifestazioni nelle scuole, convegni, mercatini, lotterie, incontri conviviali.
A cura di Edizioni La Collina di Serdiana è stato pubblicato il libro “L’angelo di suor Flora racconta”, sottotitolo “Una vita per gli altri”, scritto da Giovanna Caporali che nella prefazione testimonia: “Questo libro è il mio modo di testimoniare questa personale esperienza di incontro con una donna che con la propria vita è stata capace di indicarmi con sicurezza cha la mia storia è inserita in un grande progetto di bene pensato per me dall’eternità”.
La lettura del libro, con le testimonianze di chi ha conosciuto Madre Flora, emoziona e commuove. Anche per un non credente è toccante il ringraziamento della religiosa a Dio: “Ti ringrazio per avermi fatto sperimentare la forza che smuove le montagne. Tanti cuori che sembravano duri e chiusi si sono aperti nel sentire e vedere i volti dei piccoli e dei grandi che avevano bisogno di tutto, ma che erano capaci di dare il sorriso della serenità”.
Fino a quando esisteranno persone come Madre Flora potrà vivere la speranza di un’umanità migliore e si potrà affermare che gli angeli esistono. Anche qui sulla terra.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>