Risultato della ricerca: Gustave Courbet

Caravaggisti

Caravaggisti Gerrit van Honthorst - De Verloochening van Sint PetrusCaravaggisti
Gerrit van Honthorst – De Verloochening van Sint Petrus
————————————————–
- Musei italiani: dipinti di pittori caravaggisti.

Un anno fa: il catalogo di Licia

L-onda-Gustave-Courbet- I più bei nudi femminili della storia dell’Arte.

Donne che passano al setaccio il grano di Gustave CourbetInterno contadino: Donne che passano al setaccio il grano di Gustave Courbet, 1819-1877. Ecco un dipinto realista: l’ambiente disadorno, le donne intente alla loro fatica, l’una da’ le spalle all’osservatore, l’altra è in disparte, in un angolo, il suo sguardo e il suo pensiero sono altrove. Il particolare più interessante è però, a destra: il bimbo, curioso che apre la madia e sbircia all’interno. E’ un momento qualunque della vita e del lavoro quotidiano. Anche questo quadro mi piace molto: non dovrebbe mancare nel manuale scolastico ideale di Storia dell’Arte per le scuole.

ll catalogo di Licia

Gustave Courbet (Ornans 1819 - Svizzera 1877) - Donna che gioco con un pappagallo
IL FAMOSO CATALOGO. Gustave Courbet (Ornans 1819- Svizzera 1877): Donna che gioca con un pappagallo. . Ne abbiamo già parlato su Aladinews, ma giova ricordare che Courbet è il fondatore della Scuola del Realismo la cui finalità essenziale è la ricerca della Verità e della rappresentazione oggettiva della realtà, senza idealizzazioni, in modo “rispecchiante”. Devo dire che non sempre riuscì ad essere coerente, ma proprio questo lo rende interessante. Fu un artista scomodo e incompreso e pagò duramente la sua partecipazione alle vicende della Comune di Parigi.
————
Gustave Courbet (1868) La Sorgente.IL FAMOSO CATALOGO. Gustave Courbet (1868) La Sorgente. A proposito di scandalo, fu questo dipinto a suscitare un grosso scandalo per la sua lontananza dai canoni della bellezza ideale (non perchè fosse rappresentato un nudo). Si dice che l’imperatore Napoleone III il “piccolo” ( non di statura ) in visita alla Mostra nella quale era esposto tra molti altri, di fronte ad esso, colto da un attacco di rabbia e preso il frustino del suo attendente, lo abbia fustigato con veemenza, tra imprecazioni e minacce. (Immaginiamoci che cosa avrebbe fatto di fronte a “l’ Origine del mondo”…).
——————————————————-
Di Gustave Coubert Aladinews si è occupato altre volte.

La tavolozza di Licia. I dieci (e oltre) più bei nudi femminili della storia dell’Arte

IL CATALOGO E’ QUESTO: i 10 più bei nudi femminili della storia dell’arte.
Tiziano- DanaeTiziano: Danae. Il mito: Danae, figlia del re di Argo, viene chiusa in una torre perchè un oscuro vaticinio aveva predetto che un figlio di lei avrebbe ucciso il re.
Ma Zeus si innamora della fanciulla e la feconda con una pioggia d’oro (ci sono anche delle monete che una serva raccoglie). Il figlio sarà l’ eroe Perseo, l’ uccisore della Medusa. La bellezza formale e cromatica del dipinto di Tiziano è evidente e indiscutibile
————————-
L' onda Gustave Courbet.IL CATALOGO E’ QUESTO: (11) “L’ onda”, Gustave Courbet.
Origin-of-the-WorldEsponente del Realismo, del quale fu anzi il fondatore, con il famoso “Pavillon du Realisme”, noto al grande pubblico quasi solamente per il suo quadro “L’origine del mondo”. Partecipò ai fatti della Comune, condannato e imprigionato, privato di tutti i suoi beni… morirà ancora giovane, povero e solo.
————-
Il Catalogo di Licia

… la speranza di un futuro dei sardi “liberos, rispettados e uguales”

kandiscky mogolfieraPiero Marcialis fotoOK, PARLO DELLE ELEZIONI REGIONALI

MI DISPIACEREBBE
- se la sinistra non vincesse
- se dentro la coalizione di sinistra non avessero buoni risultati quelli che rappresentano l’area sardista sovranista indipendentista
- se tra questi non avesse ottimi risultati il Partito dei Rossomori
- se Michela Murgia non avesse un significativo risultato

MI PIACEREBBE
un risultato complessivo che facesse emergere la speranza di un futuro dei sardi “liberos, rispettados e uguales”.
————-

GLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413EDGAR ALLAN POE
A Boston il 19 gennaio 1809, da una coppia di attori (Elizabeth e David Poe), nasce Edgar Poe, che aggiungerà Allan al cognome perchè, persi i genitori a due anni, fu adottato dal ricco commerciante John Allan, che lo fece studiare in Inghilterra.
Dai genitori ereditò intelligenza e memoria straordinarie con analogo temperamento nervoso ed eccitabile. In soli 40 anni di vita è stato capace di divenire uno dei nomi più notevoli della letteratura mondiale.
Morì a Baltimora il 7 ottobre 1849 (vedi Aladin pensiero, 7 ottobre 2013).
All that we see or seem
is but a dream within a dream.
Tutto ciò che vediamo o sembriamo
non è che un sogno dentro un altro sogno.

Proudhon-childrenPIERRE-JOSEPH PROUDHON
Il 19 gennaio 1865, alle due di notte, muore Proudhon. Alla domanda “che cos’è la proprietà?” rispose “la proprietà è un furto”, meno lapidariamente che la proprietà è un privilegio che viola il principio di eguaglianza che sta alla base della democrazia. Pubblica l’opera con questo titolo nel 1840 e, pur non contenendo affermazioni assolutamente originali – altri autori, dai tempi di Pascal, fino a Rousseau e oltre, hanno espresso di tali concetti -, ha subito un successo straordinario.
Proudhon era nato a Besançon il 15 gennaio 1809, figlio di un artigiano e di una contadina: “sono nobile! i miei antenati paterni e materni furono tutti lavoratori liberi… celebri per la loro audacia nel resistere alle pretese dei signori”.
Personaggio contradditorio, disse di sè stesso: “d’avere un qualche talento, ma un talento incompleto, sconnesso, ineguale, pieno di soluzioni, di negligenze, di intemperanze… ma sono stato, credo, un uomo onesto”.
Primo intellettuale a definirsi anarchico, ma anche padre del socialismo francese, antesignano dell’astensionismo elettorale, partecipò nel ’48 ai moti rivoluzionari, ricavò tre anni di carcere dall’aver contrastato nel ’49 Luigi Napoleone: “un infame avventuriero, eletto da un’illusione popolare per presiedere ai destini della Repubblica, osa chiederci la tirannide”, ma esitò di fronte all’ascesa di Luigi Napoleone, complice l’apatia popolare.
Il suo nome ogni tanto ritorna alla ribalta: tra i comunardi del 1871, e nel ’900 nel contrasto tra Jugoslavia e Russia, e nell’epoca di Craxi, che lo preferiva a Marx, riconoscendo come Ghino di Tacco (noto ladrone di strada) la fondatezza della tesi che il furto è alla base della ricchezza.
- nel riquadro Pierre Joseph Proudhon e i suoi figli. Dipinto di Gustave Courbet, 1865.
———————————-
CHI PAGA LA BONIFICA?
Figuratevi se non sono d’accordo per i lavori di bonifica di territori inquinati in Sardegna da industrie e insediamenti militari… ma si fa a spese di chi?
Saggezza antica vuole che chi rompe paga e chi sporca pulisca. No?
————————————
NADIA GALLICO SPANO
Una delle 21 donne della Costituente, il 19 gennaio 2006 muore a Roma.
Nadia Gallico nasce a Tunisi, figlia di emigrati, il 2 giugno 1916, aggiunge il cognome Spano nel 1939, quando sposa Velio, dirigente comunista sardo, inviato dal partito a Tunisi per animare la resistenza degli emigrati italiani.
Da comunista oltre che costituente, fu parlamentare e presidente dell’Unione donne sarde fino al 1958. L’abbiamo ricordata anche il 2 giugno 2013 (vedi Aladin pensiero), anniversario della nascita.

La TAVOLOZZA di LICIA

GCourbet autoritrGustave Courbet: Autoritratto (lo spavento).