Tag Archives: Gramsci e le donne roberto Paracchini Noemi Ghetti riflessioni

Gramsci e le donne.

27c6abea-c2fb-48b8-b1ee-aed1bdc9a632
di Roberto Paracchini
Il valore simbolico dell’8 marzo, giorno di lotta per le donne, è in questo anno ancora più importante. Da qui la rilevanza del dibattito stimolato dal webinar su “Gramsci e le donne” promosso dalla Scuola di cultura politica Francesco Cocco, da cui le seguenti brevi riflessioni prendono le mosse.
“Sono, è vero, da molti, da molti anni abituato a pensare che esista una impossibilità assoluta, quasi fatale, che io possa essere amato”, scriveva Antonio Gramsci nel 1923 a Eugenia, una delle due sorelle della moglie Giulia. Nella stessa lettera ricorda anche le difficoltà della sua salute: “Da ragazzo, a 10 anni, ho cominciato a pensare così per i miei genitori. Ero costretto a fare troppi sacrifici e la mia salute era così debole che mi ero persuaso di essere un sopportato, un intruso nella mia stessa famiglia”. Il filosofo e dirigente politico sardo soffriva, ma allora non si sapeva, della malattia di Pott, una particolare infezione dei dischi vertebrali e delle vertebre (di cui soffrì anche Giacomo Leopardi). Ed è per questo che la sua salute era così cagionevole. [segue]