Tag Archives: SU

CAGLIARI 2016. Dibattito su/per la città alla vigilia delle elezioni comunali.

fuoco 1
Cagliari: e se il vero candidato della destra fosse Zedda?. Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
—————————————————–
Lobina: “Massidda, hai già governato con Berlusconi: fatti da parte” - Su Casteddu online.
——————————————————————–
Il 2016 della politica. Per il centrosinistra (e Zedda) il test delle Comunali
Alessandra Carta su SARDINIA POST.
————————————————————–
Le sfide di Massimo Zedda. Tra di esse assenti il lavoro, la casa, la partecipazione popolare… Su L’Unione Sarda di sabato 2 gennaio 2016.
—————————————————–
AladinDibattito-CAbisCaro Massimo, ora giochi al trasformismo!?
democraziaoggi loghettoAmsicora su Democraziaoggi

Caro Massimo,
ora proprio mi hai rotto, a che gioco stai giocando? Cinque anni fa ti sei presentato ai cagliaritani come il protagonista di una nuova stagione, collettiva e alternativa al vecchio modo di amministrare della destra e della sinistra moderata. Avevi anche lanciato lo slogan ”Ora tocca tocca a noi“, e noi avevamo inteso che quei ”noi” eravamo proprio noi movimenti, organizzazioni, associazioni stanchi della piatta gestione dei Delogu, dei Floris, sensibili agli interessi forti più che alle esigenze dei ceti popolari. E invece? E invece, ahinoi!, abbiamo scoperto che quel “noi” si riferiva a “voi“, alla cricchetta dei tuoi compagnucci di SEL, sintonizzati sui piccoli e grandi vantaggi del potere (incarichi istituzionali o da portaborse, poco importa) più che ai problemi della gente. Questi bisogni sono stati sempre estranei al vostro orizzonte e “noi” anziché essere chiamati a dare una mano per trasformare la città e l’amministrazione siamo rimasti fuori dalla porta, chiusa in faccia rumorosamente. Ora, completi il percorso all’insegna dello strappo dalle decisioni di SEL nazionale, che si è sciolta per confluire in Sinistra italiana, per confermare l’alleanza col PD. E così, mentre “Sinistra italiana” rompe col PD e si pone come alternativa a Renzi, tu, insieme a Uras, ed ad una parte di SEL sarda rompi con Vendola e ti allei con Renzi. Non è un caso che Renzi ti abbia citato nella conferenza di fine anno: un sindaco di SEL che si mantiene in posizione subalterna al PD, pur di rimanere al potere, è un esempio da mostrare alla sinistra, come Alfano e Verdini lo sono per la destra. Prende forma il “Partito nazionale”, un aggregato degli opportunisti di tutte le bandiere agli ordini di Renzi. E tu sei lì anziché con “noi”. - segue -