Economia & Lavoro

Oggi sabato 1 giugno 2024

img_3099 LA “RIFORMA” NORDIO E’ CONTRO LA COSTITUZIONE 1 Giugno 2024 su Democraziaoggi.
Dichiarazione della Presidenza del Coordinamento per la democrazia costituzionale
Con l’autonomia differenziata, con l’elezione diretta del Presidente del Consiglio e adesso con la proposta Nordio di cambiare l’ordinamento costituzionale della magistratura, si completa il disegno della destra di demolizione dei caratteri identificativi della Repubblica, delineati dalla Costituzione all’esito di un processo storico che ha visto il […]
—————————————

Sì, c’è ancora domani

Forza Giuan l’idea non è morta.
di Gianni Loy
Venne maggio e fu speranza … cantava Ivan Della Mea nei dintorni del ’68. In Francia gli studenti e gli operai urlavano nelle piazze che non era che l’inizio. In Italia nasceva, grazie alle lotte degli operai, l’espressione: “autunno caldo”. Era una rivoluzione epocale, nata sui germi sparsi dal
Concilio di Giovanni XXIII, dai moti studenteschi propagatisi dall’università di Barkley, dalle imponenti manifestazioni contro l’invasione del Vietnam. I lavoratori italiani abbattevano, per via contrattuale, i recinti nei quali erano stati rinchiusi dagli effetti della guerra fredda e dalla cultura paternalistica del liberalismo nostrano. Riprendevano a guardarsi negli occhi e scoprivano che prima ancora di essere divisi dalla loro fede cattolica o comunista, erano uguali per la pesante condizione operaia che condividevano, che la tradizionale distinzione tra operai ed impiegati non aveva più senso. Testimoniavano uguaglianza e chiedevano dignità e rispetto. Quella dignità che i padri di una straordinaria Costituzione democratica avevano solennemente affermato nel 1948 e che ancora attendeva una coerente attuazione. Era tempo di dar corpo all’art. 3 che vuole “l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica o sociale del paese”. Così, sulla spinta della potente rivendicazione operaia, prese l’avvio il processo legislativo che avrebbe
portato all’approvazione dello Statuto dei lavoratori. Fu Giacomo Brodolini, giacomo_brodoliniappassionato socialista, allora ministro del lavoro, a far approvare il progetto dal Consiglio dei ministri. Lui che, senza infingimenti, rivendicava con orgoglio di stare sempre dalla parte dei lavoratori. Fu padre generoso, ma non poté assistere al parto della creatura perché stroncato dalla malattia prima
nell’estate del 1969. Gino Giugnigino_giugni, dai più conosciuto come il padre dello Statuto dei lavoratori, non si sentirà sminuito per questo ricordo. Del resto ha molti manifestazione-a-favore-dello-statuto-foto-fondazione-donat-cattin-cropped-980x551padri, questa legge: i milioni di lavoratori e lavoratrici che, anche inconsapevolmente, l’hanno resa possibile. Per questo porta il loro nome: Statuto dei lavoratori! Ed è finalmente arrivata, il 20 maggio di tanti anni fa.

Morti e feriti sul lavoro

Le leggi ci sono img_7247
di Gianni Loy
Piangiamo altri morti sul lavoro, altri 5, a Palermo. Ci fermiamo a riflettere, come è giusto che sia, di fronte al dramma, senza rimedio, della morte.
Un dramma, quello della vita spezzata di altri lavoratori, che riporta alla luce una ben conosciuta tragedia quotidiana, quello dello sfruttamento, della disperazione, spesso del lavoro nero. Per poco, perché dopo il cordoglio delle autorità, una volta spenti i riflettori, sfogati la rabbia ed il dolore, la macina riprenderà a girare come se niente fosse accaduto. Come tante altre volte, dopo i tanti altri funerali che hanno accompagnato al camposanto i corpi di lavoratori e lavoratrici schiacciati dalla violazione delle leggi del lavoro, dal mancato rispetto delle misure di protezione contro i rischi. Piangiamo, anche se siamo tutti complici, in un certo senso, perché con i nostri comportamenti contribuiamo, o non ci opponiamo, alle quotidiane evasioni, o elusioni – ma che differenza fa? – di queste norme.

Oggi alla Facoltà Teologica

Oggi
img_6766
——————————-

Domenica 31 marzo 2024 Pasqua di Resurrezione

img_6579Buona Pasqua di Resurrezione
Di Piero della Francesca.

Domani giovedì 28 marzo 2024

img_6540

In ricordo di Franco Oliverio

8e7f8bee-caf5-41e1-995a-739ce936be7bFranco Oliverio, medico, amico, testimone del nostro tempo, a vent’anni dalla morte.

Evento organizzato dalla
Fondazione Anna Ruggiu e
da Aladinpensiero News
in accordo con la
Famiglia Oliverio.

Venerdì 22 marzo 2024, alle ore 17, presso la Sala riunioni della Fondazione di Sardegna, Via San Salvatore da Horta, 1, Cagliari.

[A cura di Gianni Loy e Franco Meloni]

Anteprima mondiale

da246094-19d8-472f-b217-669a3e6c0054UOMINI IN MARCIA
un film di Peter Marcias

[red]

“Uomini in marcia”, il nuovo film di Peter Marcias, debutta in anteprima mondiale alla diciottesima edizione della Festa del Cinema di Roma nella selezione ufficiale Special Screening. Il prossimo 28 ottobre sarà presentato ufficialmente nell’auditorium del Parco della Musica.
“Peter Marcias,– scrive Silvana Silvestri sul Manifesto – trova tra gli archivi della Cineteca sarda la documentazione di un evento che tra il 1992 e il 1993 coinvolse 27 Comuni del Sulcis iglesiente. Una grande mobilitazione del territorio. Ma cos’era successo prima? E, soprattutto, cos’è successo dopo? Marcias parte dal passato per raccontare le ingiustizie del mondo del lavoro odierno; e si fa illuminare da tre testimoni: il suo professore universitario, Gianni Loy e due grandi registi come Laurent Cantet e Ken Loach”.
Un lungo viaggio, ricco di materiale d’archivio, che ripropone agli spettatori il clima e alcuni dei personaggi che sono stati parte di quella lunga marcia, come Giuseppe di Vittorio, Laura Conti, Giacomo Brodolini, Gino Giugni, Luciano Lama, Arrigo Miglio … Un lungo viaggio che raccoglie le testimonianze di quanti, lavoratori, sindacalisti, amministratori, hanno partecipato direttamente a quell’episodio dei principio degli anni ’90 che ha suscitato l’ interesse del regista e lo ha indotto a scavare più a fondo.
“E’ un viaggio attraverso decenni di lotte per la dignità del lavoro – scrive Emanuele Bucci su Ciak Magazine – quello che accompagna Peter Marcias nel suo nuovo documentario”. Il regista non si accontenta di descrivere l’evento, ma “spaziando per abbracciare il prima e il dopo”, si chiede: «Cosa è successo prima di quell’evento? E cosa sta accadendo ora?».

Per una Sardegna fuori dal Fossile

2edecee9-6965-47cd-9db4-c144b7515b6fManifestazione Nazionale “Per una Sardegna fuori dal Fossile”, sabato 15 aprile a Cagliari.

Sabato 15 aprile si terrà a Cagliari la manifestazione nazionale “Sardegna Fuori dal Fossile” con ritrovo alle ore 10.00 in piazza del Carmine per poi dirigersi in corteo al Villaggio Pescatori di Giorgino, percorrendo la via Sassari, piazza Matteotti, Viale La Playa e il tratto del ponte che condurrà a Giorgino.

Giovedì 13 aprile 2023 Commenti Opinioni Riflessioni Eventi

e214e395-1849-41e7-8b15-82066505d7ca futura-nIl reddito universale di base sarà la soluzione alla disoccupazione tecnologica?
Numerosi esperimenti indicano che la certezza di una entrata fissa migliora la qualità della vita, ma l’impegno generalizzato potrebbe essere insostenibile per gli Stati. La discussione è comunque aperta.
di Maddalena Binda e Milos Skakal su Futura Network
——————————————————
Come l’Ai sta cambiando il mondo del lavoro: tra competenze, questione di genere e sostituzione
Tre studi Ocse per capire il mercato del lavoro futuro. Quasi triplicati gli impiegati nel settore Ai nell’ultimo decennio. Il Pil globale potrebbe aumentare di dieci volte. Ma l’intelligenza artificiale resta ancora una questione per “giovani, maschi e istruiti”.
di Flavio Natale su Futura Network
———————————————————————————————————-
democraziaoggiI diritti dei cittadini e l’autonomia differenziata
13 Aprile 2023
Alfio Desogus – Comitato sardo “No autonomia differenziata”
Per valutare in modo adeguato le prospettive e le iniziative assunte dal Governo sull’Autonomia Differenziata, è importante, se non decisivo, approfondirne le implicazioni e le conseguenze sui diritti dei cittadini. Si avverte, infatti, il rischio che il ddl sull’Autonomia Differenziata (AD), approvato il 2 febbraio 2023, e riapprovato successivamente […]
————————————-

Impegni per lunedì 27 marzo 2023. Il Parco di Molentargius e la riattivazione della salina: una straordinaria opportunità per accrescerne la valorizzazione ambientale

79c26e5e-c070-4df5-9788-98dc17eb492eIl Parco di Molentargius e la riattivazione della salina: una straordinaria opportunità per accrescerne la valorizzazione ambientale
Lunedì 27 marzo 2023 Edificio Sali scelti
Viale La Palma Cagliari Sala Conferenze Helmar Schenk
Parco Naturale Regionale di Molentargius-Saline Il convegno

Oggi mercoledì 30 novembre 2022

4e44eb54-e156-491c-a740-964c63b88d2e2a2d904c-526a-4c15-84a4-3e55f08e0462GLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2aladin-logonge-cover-1lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettocei_logo_sinodo_pos_orizzgf-02
asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6dsard-2030schermata-2021-02-17-alle-14-48-00rocca-logologo76
Eventi, Opinioni, Commenti e Riflessioni—————————————
Manovra, solo tante piccole bandierine
30 Novembre 2022
Alfiero Grandi su Democraziaoggi.
La legge di bilancio 2023 è diversa da quanto le destre avevano annunciato in campagna elettorale. Da un lato è evidente il tentativo della maggioranza di affermare che il governo va avanti come promesso, senza però riuscirci perché la realtà è diversa da quella delineata in campagna elettorale. Dall’altro, Giorgia Meloni si è resa […]
———————————

Palestina

d9030bac-da52-4a64-96ff-cb24069e80aePalestina Occupata: uccisa dai soldati israeliani la nota giornalista di Al-Jazeera, Shirine Abu-Aqla
11.05.22 – ANBAMED
Non vogliono testimoni all’irruzione delle truppe israeliane a Jenin. È stata uccisa dalle pallottole dei soldati dell’occupazione la giornalista palestinese Shireen Abu Aqleh, corrispondente di Al Jazeera dalla Palestina occupata. È stata colpita da un proiettile in testa. (Segue)

Oggi giovedì 20 gennaio 2022

GLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2aladin-logonge-cover-1lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettogf-02
asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6dsard-2030schermata-2021-02-17-alle-14-48-00license_by_nc_sapatto-nge-2021-01-28-alle-12-21-48logo76
——————-Opinioni, Commenti e Riflessioni———
Indizi per sapere chi sarà il Presidente!
20 Gennaio 2022
Amsicora su Democraziaoggi.

Ecco un contributo imperdibile alla discussione sull’elezione del presidente della Repubblica. Leggendo bene fra le righe si scopre il profilo.
Bibbidi-bobbidi-bu
Salagadula megicabula bibbidi-bobbidi-bu
Se le pronunci che avviene laggiù?
Bibbidi-bobbidi-bu
Salagadula megicabula bibbidi-bobbidi-bu
Fa la magia tutto quel che vuoi tu
Bibbidi-bobbidi-bu
Salagadula dà
megicabula fa
ma la formula inver che val di più
è bibbidi-bobbidi-bu
Salagadula megicabula bibbidi-bobbidi-bu
Fa la magia tutto quel che vuoi tu
Bibbidi-bobbidi-bu
Salagadula […]
————————-—
Si discute di … LIFE Skills ovvero tempo perso
20 Gennaio 2022
Caterina Gammaldi su Democraziaoggi.
Spesso mi chiedo se sia il caso di riproporre alla politica la lettura della Recherce per discutere delle istituzioni democratiche, in un tempo che solleva molte questioni irrisolte. Ho letto con attenzione la proposta di legge n. 2372 approvata alla Camera qualche giorno fa – primo firmatario Lupi peraltro in buona compagnia – sull’introduzione […]
—————

Primo Seminario online di Costituente della Terra: Geopolitica della conoscenza digitale

costituente-terra-logo 0408fd8b-1b46-4b60-82c6-3fd3bb452481 La nostra “Costituente Terra” perseguendo il suo progetto della promozione di un nuovo pensiero e di una critica della deriva in atto ai fini dell’instaurazione di tale nuovo ordine mondiale, comincia il suo programma per il 2021, con un seminario volto a porre in questione la grande realtà mitica del nostro tempo: l’informatica e la digitalizzazione universale. [segue]