Oggi martedì 19 febbraio 2019

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x21111321e5b-e74c-4969-9968-0a44e1a8a0217fe0c287-1d52-4f4e-8451-2a5f7e5e6268Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014137bd10200-1683-4e2a-96e2-ac8d1f0c4010filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2sdgs-make-europe-sustainable-for-all-300x208universita_cultura_e_sapere2ape-innovativa
————-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti&Appuntamenti———————
Il M5S sorprende ancora!
19 Febbraio 2019
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
A me nella procedura avviata dal Tribunale dei Ministri ciò che sorprende non è che il M5S abbia con una consultazione espresso un giudizio sul carattere assorbente dell’aspetto politico nella vicenda, ma che il gruppo dirigente pentastellato abbia messo ai voti fra i propri iscritti la sottoposizione a processo del Presidente del Consiglio dei Ministri […]
————————————————————
La Lega vuole i voti del Sud e la secessione per il nord ricco
19 Febbraio 2019
Alfiero Grandi, su Democraziaoggi.
Pubblichiamo questo post di Alfiero Grandi con l’allegato appello da sottoscrivere, con alcune precisazioni, già fatte in questo blog anche nei giorni scorsi: la prima è che la procedura in corso è formalmente in armonia con la Costituzione, essendo prevista dall’art. 116, comma 3 Cost., di padre e madre non leghisti, ma figlio della […]
————————————————————

Oggi lunedì 18 febbraio 2019

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x21111321e5b-e74c-4969-9968-0a44e1a8a0217fe0c287-1d52-4f4e-8451-2a5f7e5e6268Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014137bd10200-1683-4e2a-96e2-ac8d1f0c4010filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2sdgs-make-europe-sustainable-for-all-300x208universita_cultura_e_sapere2ape-innovativa
————-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti&Appuntamenti———————
Aggittoriu! Siamo alla fascistizzazione gialla dello Stato! Si può prendere un caffè con un grillino?
disperazione Aladin17 Febbraio 2019
Amsicora su Democraziaoggi.
—————————————————————-
sardegna-dibattito-si-fa-carico-181x300Pastorizia: resiste da millenni eppure i pastori perdono 14 centesimi a litro. Costa più l’acqua del latte. In Sardegna non possiamo non dichiararci tutti pastori!
18 Febbraio 2019
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
————————————————————-
Di latte e di diversificazione, ancora una volta [di Nicolò Migheli]
By sardegnasoprattutto/15 febbraio 2019/ Economia & Lavoro/
——————————————————————————————–——————————
bandiera-SardegnaEuropa1
ELEZIONI EUROPEE lo spartiacque della politica italiana
di Roberta Carlini, su Rocca, ripreso da Aladinews.
————————————————————

Che succede?

serieta-signoric3dem_banner_04IL GOVERNO CHE NON GOVERNA
17 Febbraio 2019 by Forcesi | Su C3dem.
.
Un’analisi severa del governo gialloverde: Sabino Cassese, “Il motore inceppato” (Corriere della sera). Sargio Fabbrini, “Un paese che non cresce non può proteggere” (Sole 24 ore). Romano Prodi, “Italia isolata in Europa, e la Spagna le ruba il ruolo” (Messaggero). Guido Tabellini, “Italia peggio del 2011” (Il Foglio). Andrea Manzella, “Il Parlamento come antidoto al veleno” (Repubblica). Federico Geremicca, “Le istituzioni che frenano i gialloverdi” (La Stampa). Stefano Passigli, “I ministri non sono al di sopra della legge” (Corriere della sera). Paolo Lambruschi, “Accolti e accoglienti: è l’altra Italia” (Avvenire). Massimo Calvi, “I giovani ci scuotono” (Avvenire). Luca Gambardella, “Il Mediterraneo tra Italia Libia e Malta ora è un buco nero” (Il Foglio). Il debutto dell’erede di Angela Merkel, Annegret Kramp-Karrenbauer: “Giusto tenere i confini aperti” (intervista a La Stampa). Pier Carlo Padoan, “Serve un assegno universale per i figli” (intervista all’Avvenire).
lampadadialadmicromicro133Riprendiamo il passaggio finale dell’intervista a Pier Carlo Padoan. Contiene una riflessione positiva, in larga parte condivisibile, laddove sostiene addirittura il vero “reddito di cittadinanza”, cioè quello universale e incondizionato. Distante anni luce dalle bischerate e dalle posizione strumentali che uniscono il Pd di Renzi alla destra italiana (Forza Italia e Fratelli d’Italia in primis) decisamente contro ogni forma di reddito di cittadinanza, a partire da quella assai blanda varata dal Governo Conte su impulso del M5S. Ecco il passaggio dell’intervista del giornale cattolico a Padoan. Domanda. “A proposito dei problemi di inclusione, il Reddito di cittadinanza incorporerà di fatto il Rei. Giusto mettere lì 9 miliardi?” Risposta.
“La vera arma contro la disuguaglianza è il lavoro, non i sussidi. Per aiutare le famiglie e le imprese, oltre al Rei, lo strumento più appropriato, i 9 miliardi li destinerei a un assegno universale per i figli, cui avrebbero diritto anche i lavoratori autonomi e gli incapienti. L’Italia ha un enorme problema demografico: è un Paese che invecchia e anche per questo non può crescere. Sarebbe uno strumento inclusivo che ridarebbe fiducia a imprese e famiglie.”

Giordano Bruno

“Quei che manco intendono,
credono di sapere di più,
e quei che sono del tutto pazzi,
pensano di sapere tutto.”
[Giordano Bruno,
messo al rogo dall'inquisizione della Chiesa cattolica
il 17 febbraio del 1600]
——
Fece la fine de l’abbacchio ar forno
perché credeva ar libbero pensiero,
perché si un prete je diceva: – E’ vero -
lui risponneva: – Nun è vero un corno! -

Co’ quel’idee, s’intenne, l’abbruciorno,
pe’ via ch’er Papa, allora, era severo,
mannava le scommuniche davero
e er boja stava all’ordine der giorno.

Adesso so’ antri tempi! Co’ l’affare
ch’er libbero pensiero sta a cavallo
nessuno pô fa’ più quer che je pare.

In oggi, co’ lo spirito moderno,
se a un Papa je criccasse d’abbruciallo
pijerebbe l’accordi còr Governo
.

 Trilussa

————
- Su Aladinews del 17 febbraio 2013.
Giordano Bruno. Il 17 febbraio 1600 un frate domenicano, filosofo, fu portato a Campo dei Fiori a Roma, con un chiodo sulla lingua perchè non potesse parlare, legato ad un palo e fatto bruciare vivo.
In quel periodo a Roma comandava il papa Clemente VIII.
Il cardinale inquisitore era Roberto Bellarmino, che la Chiesa Cattolica ha proclamato santo.
Il 18 febbraio 2000 Giovanni Paolo II ha espresso “rammarico per la morte atroce di Giordano Bruno”.
GLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014131 Piero [rubrica gli occhiali di Piero] su Aladinews del 17 febbraio 2013.

Cattolici e Politica. Il dibattito galoppa

rocca-5-2019-mini_01b3124d6a-2a1f-4b60-8241-adfa5813e279 DIBATTITI. Un nuovo partito dei cattolici?.
lampadadialadmicromicro133 Articoli di Ritanna Armeni e di Giannino Piana, su Rocca, ripresi da AladinewsEditoriali.
———————————————————————————

Oggi domenica 17 febbraio 2019

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x21111321e5b-e74c-4969-9968-0a44e1a8a0217fe0c287-1d52-4f4e-8451-2a5f7e5e6268Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014137bd10200-1683-4e2a-96e2-ac8d1f0c4010filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2sdgs-make-europe-sustainable-for-all-300x208universita_cultura_e_sapere2ape-innovativa
————-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti&Appuntamenti———————
Autonomia differenziata: niente allarmismi, se tutti, Regioni, Governo e Parlamento, esercitano con rigore i propri poteri.
17 Febbraio 2019
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
———————————————————————–
Autonomia differenziata. Aggiornamenti. POLITICA | Di F. Q. (Il FattoQuotidiano). [segue]

E’ online il manifesto sardo duecentosettantotto

pintor il manifesto sardoIl numero 278
Il sommario
Il nuovo numero 278 Governo: la tentazione del potere assoluto (Ottavio Olita), Autonomia o secessione? (red) La secessione dei ricchi (Massimo Dadea), Un comitato in difesa dell’unità nazionale e contro la secessione dei ricchi (red), Un centralismo regionale con il vestito di Arlecchino (Massimo Villone), Agitazione permanente per il diritto all’aborto (Gianfranca Fois), Siamo qui (Graziano Pintori), Venezuela. Petrolio e non solo (Matteo Matteuzzi), Turchia e dintorni. Essere omosessuale nella Turchia di Erdoğan (Emanuela Locci), L’ipocrisia e il cinismo al potere (Amedeo Spagnuolo), Le “professioni senza senso” nel nuovo capitalismo globale (Gianfranco Sabattini), Aggressione all’assemblea degli studenti. I fascisti difendono il governo con la violenza (red).

Solidarietà alle lotte dei pastori sardi: “Pastore non t’arrendas como” I tentativi storici di decapitare il pastore (Francesco Casula) Sardegna, latte e dintorni (Stefano Deliperi), Semus totus pastores (Valeria Casula), La soluzione dei problemi dei pastori sardi secondo la Lega Coop Sardegna (Michael Pontrelli).

Dedichiamo questo nuovo numero del nostro quindicinale alla lotta dei pastori sardi e alle mobilitazioni contro la secessione dei ricchi. (red)
—————————————————————

AladinewsEditoriali

3fdc1b2d-7e91-4812-b724-b1f3f71d0e0c I torti degli economisti di Gianfranco Sabattini su Aladinews.
—————————————————
6f7823e3-9b02-4886-b50f-fe0ea090a942E’ possibile un governo democratico della globalizzazione? di Gianfranco Sabattini su Aladinews.
—————————————————————-

Che succede?

c3dem_banner_04SE LE AUTONOMIE DIFFERENZIATE AUMENTANO LE DIFFERENZE
.
15 Febbraio 2019 by Forcesi | su C3dem.
Non è facile districarsi nel pasticcio della questione dell’autonomia regionale. Non drammatizza ma chiede che se ne parli in Parlamento Valerio Onida, in un’intervista a Repubblica (“La coesione sociale non è messa in discussione”) e in una al Mattino (“Sbagliato non aprire la discussione in Parlamento”). Cauto anche il punto di vista di Marco Olivetti sull’Avvenire (“Un’occasione da usare bene”), affiancato da un articolo più critico, di Francesco Gesualdi (“Un boccone avvelenato”). Critici altri giuristi: Michele Ainis su Repubblica (“La fiera degli egoismi”) e Massimo Villone sul Manifesto (“Non solo questione di soldi, in ballo c’è molto di più”). Soppesa il giudizio un altro giurista, Francesco Clementi, sul Sole 24 ore (“L’aumento delle differenze e i contrappesi da prevedere”). Tra gli economisti sono critici Massimo Bordignon, su lavoce.info (“La posta in gioco con l’autonomia del Nord”), Gianfranco Viesti, il principale accusatore del regionalismo differenziato (“Lo spacca-Italia fa pagare al Sud la quota del fisco che resta al Nord”), Il Messaggero, (“Sono solo Zaia e soci a guadagnarci, e dopo non si torna indietro”, Il Fatto), e Adriano Giannola, presidente della Svimez (“Bloccare tutto o la secessione verrà fatta dal Sud d’Italia”, La Stampa). Quanto al Pd, Stefano Ceccanti e Luigi Marattin parlano di un grande equivoco (“Dieci punti sull’autonomia regionale”), Enrico Letta sembra assai critico (“E’ una secessione mascherata”, Quotidiano nazionale), alcuni presidenti di regione sono a favore: Sergio Chiamparino (“Io dico sì, il Nord non toglie risorse al Sud”, Il Sole 24 ore), e (“Io favorevole ma nessuna regione può tenersi le tasse”, Repubblica), Stefano Bonaccini (“L’Emilia non minaccia l’unità del Paese”, Corriere della sera); altri meno: Enrico Rossi, (“Si sfascia il paese per fondare staterelli egoisti”, Repubblica).
————————————————————–
fgfmwzaxclwywda-800x450-nopad- La campagna per il NO di Gianfranco Viesti.
———————————————————————

Oggi sabato 16 febbraio 2019

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x21111321e5b-e74c-4969-9968-0a44e1a8a0217fe0c287-1d52-4f4e-8451-2a5f7e5e6268Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014137bd10200-1683-4e2a-96e2-ac8d1f0c4010filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2sdgs-make-europe-sustainable-for-all-300x208universita_cultura_e_sapere2ape-innovativa
————-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti&Appuntamenti———————
Autonomia differenziata: non serve la difesa dell’esistente
16 Febbraio 2019
Tonino Dessì su Democraziaoggi.
Continuiamo la riflessione sul tema caldo dell’autonomia differenziata con questo contributo, come sempre fuori dal coro, di Tonino Dessì.
———————————————————————————————————————————————–—-
Autonomia, ora lo scontro è sul ruolo del Parlamento. Fico e Conte: “Sia centrale”. Ma la Lega: “E’ ora di concludere”. Da Il Fatto quotidiano.
Il presidente M5s della Camera e il premier in difesa del ruolo dell’Aula nella discussione dei ddl: le bozze circolate nelle scorse ore erano state definiti inemendabili, ovvero non modificabili, dai parlamentari. Il Carroccio però spinge per chiudere la partita in fretta. Ora anche la Campania ha fatto domanda per l’autonomia differenziata per ambiti che vanno dal lavoro al commercio con l’estero passando per tributi e istruzione.
—————————————————-
linkiesta logo
L’autonomia delle regioni del Nord è l’ennesima patacca gialloverde (ma il Sud piange lo stesso). Di Francesco Cancellato, direttore de LINKIESTA.
No, Lombardia e Veneto non avranno mai risorse aggiuntive. No, il Sud non ci perderà mai un centesimo. Eppure, Zaia esulta e i governatori meridionali si preparano alla guerra. Cronache da un Paese in cui il dibattito è sempre più avulso dalla realtà.
———————————————–

Oggi a Selegas: presentazione del libro di Enrica Stroscio

enrica-chi_est-218x300Chi est lìllu géi infrórit. Proverbi di Selegas di Enrica Stroscio
edizioni_grafica_parteolla_logo
Il libro di Enrica Stroscio “Chi est lìllu gèi infròrit” verrà presentato stasera alle 18 nei locali Sa Ziminera di Selegas. Insieme all’autrice, interverranno Maurizio Virdis, docente di linguistica sarda dell’Università di Cagliari, il sindaco Alessio Piras, il presidente della Pro loco Michele Fadda e l’editore Paolo Cossu (Grafica del Parteolla).
[Dal catalogo della Casa Editrice Parteolla] L’autrice ha raccolto direttamente dalla voce dei compaesani oltre 500 tra proverbi e modi di dire. (segue)

Quando i cittadini giustamente pretendono equità e rispetto dalla Pubblica amministrazione.

admin-ajaxTutti i programmi politici da tempo immemore e in tutte le scadenze elettorali (ovviamente anche quella prossima sarda) individuano tra gli obbiettivi prioritari quello di ridurre drasticamente il carico burocratico sui cittadini, sulle imprese, sulle associazioni. Nei fatti nulla si fa, anzi la selva di regole e regolette aumenta sempre più, così come aumentano le “sanzioni” che in misura perversa colpiscono i cittadini, le imprese, le associazioni che per un motivo o per un altro le hanno violate. Il meccanismo di tali normative è perverso in quanto punisce in misura apparentemente uguale tutti i “trasgressori”, in realtà in modo pesante solo i più deboli. E, come diceva don Lorenzo Milani per altre circostanze, ma qui pertinenti “Non c’è nulla che sia più ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali”. Per uscire dal generico, ci riferiamo a una sanzione inflitta al titolare di una micro-impresa, reo di aver depositato con circa sei mesi di ritardo il bilancio aziendale presso la Camera di Commercio e per questo “condannato” a pagare una sanzione di 284,66 euro. Così come risulta precisamente in base alla normativa di riferimento per queste vicende, come a lui comunicato dalla Camera di Commercio a due mesi dalla data riscontrata della violazione, la sanzione amministrativa prevista da 137,33 a 1.376,00 euro, è stata fissata in 274,66 euro, a cui si aggiungono le spese di notifica fino appunto a un totale di 284,66 euro. Ora il nostro amico artigiano dovrebbe pure ringraziare per tale “sconto”, pagare e chiuderla qui. Cosa che farà senz’altro, da buon cittadino e imprenditore, che paga tutte tutte le tasse, le imposte e gli oneri sociali. Ma lo fa lamentandosi del fatto che la dura norma lo costringe a versare all’Erario una somma per lui enorme, che deve sottrarre ai magri ricavi della sua micro-impresa. (Segue)

Che succede?

c3dem_banner_04L’AUTONOMIA CHE SCUOTE IL PD e NON SOLO
14 Febbraio 2019 by Forcesi | su C3dem.
Ancora sulle intese sull’autonomia differenziata tra le regioni Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna e lo Stato, in discussione al Consiglio dei ministri[Da Roars. Le bozze segrete del regionalismo differenziato]: Dino Martirano, “Il giorno dell’autonomia” (Corriere). Marco Cremonesi, “Quota di tasse alle regioni. Il gettito extra resta sul posto” (Corriere). Giovanni Toti, “E’ la strada giusta” (intervista al Corriere). Michele Emiliano, “Al Nord andranno molte più risorse” (intervista al Corriere). Corrado Zunino, “I prof. pagati 200 euro in più (ma solo al Nord)” (Repubblica). Daniele Bonecchi, “L’autonomia che scuote il Pd. Un altro modello è possibile?” (il Foglio). Cesare Mirabelli, “A rischio il dettato della Costituzione” (Messaggero). Giovanni Guzzetta, “Con la riforma del 2001 Stato e Regioni sono alla pari” (intervista a Italia Oggi). Ernesto Galli Della Loggia, il-manifesto-del-14-02-2019-437x583“Il divario Nord-Sud, gli errori del regionalismo” (Corriere). Nuovo appello sul Manifesto, “In difesa dell’unità nazionale”. Piero Bevilacqua, “La resistibile ascesa della Lega al Sud” (Manifesto). Massimo Adinolfi, “Se il Nord se ne va senza discutere” (Mattino). Adolfo Pappalardo, “De Luca: per bloccarli siamo pronti a tutto” (Mattino). Marco Esposito, “Allo Stato i rischi, a noi i guadagni. Ecco i nove trucchi dei secessionisti” (Mattino). Tonio Tondo, “Regioni più responsabili, ma l’unità d’Italia resta sacra” (Gazzetta del mezzogiorno). Marco Palombi, “Oggi a Palazzo Chigi inizia la secessione dei ricchi” (Il Fatto). Innocenzo Cipolletta, “Autonomia delle regioni? Solo con tasse locali” (Sole 24 ore). Si veda anche uno studio della SVIMEZ dello scorso dicembre.
—————————————-
Dal Il fatto quotidiano (14 febbraio 2019).
Autonomia, al via iter in cdm: M5s frena. Fraccaro: “Coinvolgere le Camere”. Salvini: “A breve un vertice politico”.
In consiglio dei ministri parte la discussione. Ottimista la ministra leghista agli Affari regionali Erika Stefani: “Con un giorno d’anticipo chiusa la fase tecnica”. Il deputato M5s Gallo frena: “Fretta non ha alcun senso”. Un dossier dei gruppi parlamentari pentastellati sottolinea il rischio di “cittadini di serie A e di serie B”. Il ministro dell’Interno: “Non ci saranno”. E sul mancato coinvolgimento delle Camere aggiunge: “Stiamo valutando”.
————————————————————————-

Oggi venerdì 15 febbraio 2019

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x21111321e5b-e74c-4969-9968-0a44e1a8a0217fe0c287-1d52-4f4e-8451-2a5f7e5e6268Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x15014137bd10200-1683-4e2a-96e2-ac8d1f0c4010filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2sdgs-make-europe-sustainable-for-all-300x208universita_cultura_e_sapere2ape-innovativa
————-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti&Appuntamenti———————
elezioniRegionali: per la Sardegna sarà una lunga notte. L’opposizione ci farà rinsavire?
15 Febbraio 2019
Fernando Codonesu
- Su Democraziaoggi.
- Su Aladinews.
—————————————————————–
Autonomia regionale differenziata, è la secessione dei ricchi.
15 Febbraio 2019
Gianfranco Viesti su Eticaeconomia, ripreso da Democraziaoggi.
Per favorire la riflessione sulla c.d. autonomia differenziata domani su Democraziaoggi un articolo fuori dal coro di Tonino Dessì. Oggi pubblichiamo questo contributo di Gianfranco Viesti dell’Università di Bari, tratto da Eticaeconomia del 4 febbraio 2019, che riassume il pensiero critico di una parte dei “meridionalisti”.
————————–Oggi————————–
img-20190211-wa0003
————————————————————————–

Dibattito

divano-rossoCiò che la sinistra non ha fatto
LA VERA NATURA DEL REDDITO DI CITTADINANZA

Il suo scopo non è di far sopravvivere una platea più o meno ristretta di persone che cercano e non trovano lavoro, ma di garantire il diritto all’esistenza di tutti, e la loro autodeterminazione, come prima responsabilità di uno Stato sociale, quando milioni di persone sono in povertà assoluta.
di Giuseppe Bronzini
(da “Volere la luna”)

Finalmente ha visto la luce il decreto legge istitutivo di un “reddito di cittadinanza” voluto dal Movimento 5Stelle come elemento “identitario” della sua partecipazione all’attuale governo.
[segue]