Oggi sabato 21 gennaio 2017

aladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
—————————————————————————————————————–
L'oltraggio della sposa OttavioOlita
————————————————————————————————————–
vito biolchini blogFronte dell’autodeterminazione: per essere credibili non basta dire “no ai partiti italiani” ma occorre una seria svolta riformista.
di Vito Biolchini su vitobiolchini.it-

Domani sabato 21 gennaio 2017

L'oltraggio della sposa OttavioOlita
————————————–

Venerdì 20 gennaio 2017

aladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
—————————————————————————————————————–
SardiniaPost loghettpLa Sardegna rompa col “fronte dipendentista” dei favori e delle clientele
di Paolo Fadda su SardiniaPost
————————————————————————–
democraziaoggi loghettoNon so voi, ma io sono preoccupato e incavolato
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
———————
Trump al potere, un antidoto chiamato realtà contro i deliri complottisti
di Fabio Scacciavillani | 20 gennaio 2017 su Il fatto quotidiano.
———————————————-
Reddito di cittadinanza, si o no?
[Città Nuova. Cultura e Informazione] Cresce la consapevolezza sulla crescita delle diseguaglianze e l’impoverimento progressivo di settori tradizionalmente appartenenti al ceto medio. Nel dibattito compare, a tratti, il riferimento al reddito di cittadinanza con accezioni molto diverse tra loro e pareri discordi sia sulla possibile applicazione di una tale misura che negli effetti reali di giustizia sociale. Riportiamo alcuni spunti utili di due noti economisti, Luigino Bruni e Vittorio Pelligra, per un dibattito molto più ampio affrontato, tra l’altro, nel Dossier di Città Nuova su Povertà e diseguaglianza per stimolare un approfondimento necessario ed esigente.
- Su Città Nuova . Cultura e Informazione.

Addio a Nereide Rudas

luttoAddio cara amica. Dolore e smarrimento.
Hai dato tanto, sempre, fino all’ultimo.
Avevamo ancora bisogno di te
. (pm)Nereide a Sa die 2014
————————————
Un ricordo di Nereide Rudas a cura di Salvatore Cubeddu sul sito web della Fondazione Sardinia.

E’ MORTA NEREIDE RUDAS… questo pomeriggio.
Se n’è andata una nostra amica e i tanti suoi articoli da Lei consegnati a questo sito lo testimoniano. Nereide era un’intelligenza brillante e generosa. Continuavamo a lavorare insieme a vari progetti, al comitato per sa die de sa Sardigna, che presiedeva, e alle iniziative che la Fondazione Sardinia promuoveva con l’Istituto Gramsci.
Ci addolora già parlarne al passato.. è venuta a mancare neanche due ore fa.
Nereide Rudas aveva di recente dato alle stampe un ultimo e prezioso lavoro: “Donne morte senza riposo. Un’indagine sul muliericidio” (Am&D edizioni). Andavamo a preparare un nuova presentazione.
Rendiamo omaggio al suo impegno di intellettuale appassionata alla sua terra ed al suo popolo ripubblicando un saggio consegnatoci due anni orsono. (s. c.)
La creatività dei Sardi, così evidente e così insolita… perché? Da cosa ha origine? di Nereide Rudas.
———————————
L’ultima intervista a Nereide
di Maria Francesca Chiappe su SardegnaSoprattutto.
———————————
Da “Sa die de Sa Sardigna” un Progetto di Sardegna Libera dove Libertà significa innanzitutto Diritto al Lavoro.
lampadadialadmicromicroPubblichiamo la lectio magistralis, proposta da NEREIDE RUDAS, presidente del Comitato di ‘sa die de sa Sardigna’, nel salone di Palazzo Regio, la mattina del 28 aprile 2015.
SA DIE (28 aprile 2015) di Nereide Rudas
———————————-
Poche parole e quasi un testamento.
di M. Tiziana Putzolu su SardegnaSoprattutto.

La Sardegna avanguardia nelle ricerche aerospaziali? Lavoro e occupazione. Incontro al Sankara

EutropiaCao al Sankara“La Sardegna avanguardia nelle ricerche aerospaziali? Lavoro e occupazione, viaggi supersonici e spedizioni sulla luna e su Marte”: è il titolo dell’incontro che si svolgerà venerdì 20 gennaio 2017 nel circolo Sankara (via Napoli 62) alle ore 19. Giacomo Cao (direttore del dipartimento di ingegneria meccanica dell’Università di Cagliari, nonché presidente del distretto aerospaziale della Sardegna) spiegherà come il discorso sui viaggi nello spazio e sull’antropizzazione di altri mondi, di cui si parla sempre più spesso, non sia più solo ipotesi letteraria, pura fictions ma sia ricco di possibilità reali. E non solo: spiegherà come la Sardegna possa diventare un’avanguardia in molti discorsi legati allo spazio; il tutto con importanti ricadute occupazionali come dimostrano una serie di progetti di cui si parlerà nell’incontro di venerdì 20. Organizza Eutropia. Coordina l’incontro il giornalista Roberto Paracchini. La pagina fb dell’evento.

Appello per La Collina

Paolo Farinella per la Collina 16 gen17Carissimi,
siamo un gruppo di persone che a vario titolo sono entrate in contatto con l’esperienza sociale della Comunità “La Collina”.
Alcuni di noi hanno frequentato gli incontri culturali, altri i momenti di spiritualità, altri ancora le attività di “vita in comune” con i ragazzi ospiti della struttura.

Siamo rimasti molti addolorati dal venire a conoscenza dei problemi economici che la Comunità attraversa.
Ci sembra quasi irreale che il problema della sicurezza nel nostro paese occupi tanto spazio e poi una realtà che aiuta i ragazzi a ritrovare la propria parte migliore, attraverso percorsi di legalità, dandogli una opportunità (in tanti casi la prima) di essere buoni cittadini, possa attraversare periodi di forte difficoltà nel più assordante dei silenzi possibili.
Ci sembra che venga messo in discussione tutto il sistema del welfare, in particolare quello legato al mondo dei minori e dei giovani adulti, delle cooperative sociali e del mondo del volontariato. Sembra che basti un “soffio di vento” e quanto è stato costruito a difesa dei diritti sanciti dalla Costituzione e dalle norme internazionali possa essere spazzato via come superfluo, accessorio, non indispensabile.
Siamo coscienti di tutto questo e siamo coscienti di essere tutti quanti responsabili; prima di tutto noi cittadini e poi le nostre associazioni di volontariato, chi appartiene al mondo della cooperazione sociale, i sindacati, il mondo dell’informazione e chi ci governa.
Per questi motivi abbiamo deciso di promuovere un momento collettivo di sostegno al mondo del welfare, un momento in cui il silenzio sia riempito dalle voci di chi è convinto che la solidarietà fra persone (tutte diverse in quanto uniche) sia un diritto di civiltà da esigere con forza.
Ti invitiamo quindi a partecipare alla festa che si terrà presso la Comunità “La Collina” a Serdiana in località S’Otta, dalle 18.00 alle 23.00, di lunedì 23 gennaio 2017.

Sei invitato a portare con te chiunque sia sensibile a questi temi ed anche qualcosa da mangiare, che condivideremo con quanto portato da altri.
Un abbraccio

Noi

Giovedì 19 gennaio 2017

aladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
—————————————————————————————————————–

“Guardando le formiche dal basso”

<<formiche Paracchini 10 12 16“Guardando le formiche dal basso” è il titolo del libro del giornalista e scrittore Roberto Paracchini che sarà presentato oggi, mercoledì 18 gennaio alle ore 17,30. L’iniziativa, promossa dalla Biblioteca provinciale nell’ambito del programma di promozione della lettura, si svolgerà nella sala conferenze Giovanni Lilliu della Biblioteca Provinciale (situata in cima al parco di Monte Claro, ingresso in auto e a piedi da via Mattei). Presenteranno il libro il filosofo della scienza Silvano Tagliagambe e l’attrice e cantante Rossella Faa che leggerà anche alcuni brani del volume. L’incontro, a cui parteciperà l’autore, prendendo spunto dal libro, discuterà anche di alcune delle possibili declinazioni del racconto e dei molteplici significati che oggi può avere il raccontare.

Segue la “Scheda libro”

Mercoledì 18 gennaio 2017

aladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
—————————————————————————————————————–
democraziaoggiCaro Pigliaru, sei l’ultimo nei consensi. Paghi la tua adesione alla nuova “fusione perfetta” voluta da Renzi. Segui il mio consiglio da amico: fai una nuova legge elettorale e lascia
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.

Giustizia

Stefano Cucchi, “Lo pestarono: omicidio preterintenzionale per tre carabinieri”. Procura di Roma chiude inchiesta bis. Su Il fatto quotidiano.
sedia di VannitolaI carabinieri svolgono un ruolo importante nella società. Per questo motivo sono fuori luogo certe speculazioni contro l’Arma in relazione a questa triste vicenda. Ma allo stesso tempo, anche per salvaguardare dal dignità dell’Arma dei Carabinieri, quella dello Stato e i principi inviolabili dei diritti della persona, è indispensabile un pronunciamento deciso della Giustizia contro i responsabili della morte di Stefano Cucchi. Un grande abbraccio ai genitori di Stefano e alla sua coraggiosa e determinata sorella Ilaria. (vt)
——————————–

“Il mercante Bartolomeo Fores e l’istituzione della prima processione in onore di Sant’Efisio”. E’ online la videoregistrazione integrale dell’evento

Sant'efisio 13 gen17Figari armatore“Il mercante Bartolomeo Fores e l’istituzione della prima processione in onore di Sant’Efisio (15 gennaio 1564)”
Videoregistrazione a cura di YouTg.net dalla Chiesa di Santa Restituta a Cagliari, con il relatore Roberto Porrà.
——————–
Evento a cura de I ragazzi di Palabanda – Circolo culturale.

“La Collina” deve vivere. L’appello di don Paolo Farinella si diffonde rapidamente

(Dino Biggio su fb) Il primo appello pubblico, concreto, a sostegno della Comunità La Collina di don Ettore Cannavera è stato promosso da don Paolo Farinella, prete di Genova, ed è stato pubblicato anche sulla rivista MICROMEGA uscita ieri. Come sardi – e non solo – gliene siamo molto grati e lo ringraziamo di cuore per questo suo gesto premuroso nei confronti di quella realtà che conosce molto bene.

Ci saremmo aspettati che simili gesti fossero stati compiuti tempestivamente, non da ora, dalle autorità ecclesiastiche delle diocesi sarde, perché La Collina è un bene al servizio di tutti, da tutelare responsabilmente con ogni mezzo. Invece, silenzio tombale.
————————————-
Micromega loghettoLa Comunità “La Collina” deve vivere. Appello di don Paolo Farinella su MicroMega.

*************************************
INVITO LE AMICHE E GLI AMICI A CONDIVIDERE E A DIVULGARE QUESTO IMPORTANTE DOCUMENTO.
Pare che qualcosa finalmente si stia muovendo in Regione, in seguito alle pressioni che stanno pervenendo da ogni parte d’Italia al Presidente della Regione Sardegna, all’Assessore regionale alla Sanità e Politiche Sociali, al Sindaco di Cagliari (db).

Fiera a mare

Cagliari Fiera US 16 gen 17
—————————————————————-
Fummo (facili) profeti. Fiera Internazionale della Sardegna: chiuderla significa creare nuovi e proibitivi costi e favorire la speculazione edilizia, su Aladinews 1° aprile 2016.
CANELLES55-FIERA-CAC’era una volta una fiera…
- L’argomento ripreso sulle pagine di fb.
———————–
Fiera like Altan Martedì 17 gennaio La questione riproposta come Editoriale su Aladinews.

“LA COLLINA NON DEVE MORIRE”

la Collina aladin
Solidarietà piena a Don Ettore Cannavera e alla Comunità La Collina
. Conosciamo il valore del loro impegno da sempre e siamo loro profondamente grati. La Regione deve rispettare gli impegni assunti nel momento della nascita di questo prezioso e indispensabile progetto rivolto agli ultimi, con risultati importanti per la vita delle persone. Progetto aperto al mondo esterni attraverso la molteplicità degli eventi culturali che ci hanno arricchito e rendono un servizio straordinario alla collettività.
Gisella Trincas
Presidente dell’Associazione Sarda per l’Attuazione della Riforma Psichiatrica
——————————
Marco Mameli presidente Assotziu Consumatori Sardigna Onlus e tutta l’associazione sottoscrive il documento. Siamo pronti a sostenere tutte le iniziative perché la Collina viva. Avanti con don Ettore, con tutti gli operatori e con tutti partecipanti ai progetti.
——————————
“Dignità”, questo è ciò che Don Ettore Cannavera cerca di restituire ai tanti che accoglie nella Comunità La Collina. In un percorso di diritti, ha voluto che a partire dal luogo si cominciasse con il “diritto al bello” anche per i più svantaggiati. È così che si è progettato il “luogo”, contenitore del suo più ampio progetto di restituzione di dignità. Anch’io credo che la Regione Autonoma della Sardegna debba rispettare gli impegni assunti e non rischiare di diventare causa di “sottrazione” del diritto alla dignità in cui a suo tempo aveva creduto e sottoscritto con Don Cannavera ed i tanti attorno a lui.
Alberto Lixi
architetto
——————————
La Confederazione Sindacale Sarda -CSS sostiene l’opera meritoria della Collina di don Ettore Cannavera, punto di riferimento di iniziative di impegno sociale, culturale e religioso per tutta la Sardegna.
La Giunta ed il Consiglio Regionale della Sardegna non possono dimenticarsi delle Comunità di Recupero delle persone in difficoltà a causa delle varie droghe e dei reati minorili.
La Collina di don Ettore Cannavera non può essere privata dei sostegni pubblici economici essenziali che la Regione destina ogni anno a tutte le Comunità di Recupero regolamente accreditate e che per il 2016 non ha saputo garantire con la tempestività necessaria, esponendole al rischio di chiusura. Per questo la CSS ha firmato ed inviato al Presidente della Giunta on. Francesco Pigliaru e all’Assessore Reg.le competente dott. Luigi Arru l’appello pubblicato dalla
Redazione del Periodico Aladinews
perchè La Collina di don Ettore Cannavera continui nella sua costante e preziosa opera.
Il Segretario Generale della CSS Giacomo Meloni

Oggi martedì 17 gennaio 2017

aladin-lampada-di-aladinews312sardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghdemocraziaoggiGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413
—————————————————————————————————————–
democraziaoggiMamma li turchi! Torna Renzi, ma non fa autocritica.
Carlo Dore jr. su Democraziaoggi.
———————–
vito biolchini blogPigliaru, le dimissioni sono più di una voce. Aria di elezioni anticipate e il fronte dell’autodeterminazione perde tempo…
- Vito Biolchini su vitobiolchini.it.