Oggi mercoledì 20 gennaio 2021 – Oggi ci sentiamo americani!

joe_biden_official_portrait_2013_cropped1280px-liberty-statue-from-below
sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2 lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettosenza-titolo1
license_by_nc_salogo76 asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6d
————–Opinioni, Commenti e Riflessioni—————

Onore al compagno Emanuele Macaluso.

a819ab38-e6d6-4058-be79-a7c16b6c0d45 Emanuele Maccaluso, morto oggi all’età di 96 anni.

Next Generation – Ricovery Plan: CHE FARE? CHE FARE IN SARDEGNA?

trasporti-neus-2021-01-18-alle-16-31-13 Per esempio per i trasporti ferroviari. Il disegnino mostra gli interventi finanziati per le ferrovie sarde: raddoppio per la linea Decimonnu-Villamassargia e collegamento Olbia-Aereporto-Porto. Forse qualcosa per i collegamenti con l’aeroporto di Alghero. Nulla di più. Avverto il pericolo della rassegnazione a scelte che potrebbero sembrare definitive e forse in qualche misura lo sono. Della questione trasporti ferroviari ho parlato ieri con Antonio Fadda, valente e giovane sindaco di Orani, che ha postato sulla sua pagina fb un articolo della Nuova sulla destinazione dei fondi del Recovery per le ferrovie sarde: poco o niente. Ignorati completamente Nuoro e i paesi dell’interno ( https://www.facebook.com/antonio.fadda.5/posts/4297226603626543 ). Lui mi diceva: “Missa’ che non c’è nulla da fare. Tutto è stato deciso”. Spero proprio di no! Per i trasporti e per tutti i filoni di intervento del Recovery. Abbiamo molto la lavorare. Organizziamoci. Facciamoci anche aiutare a leggere le carte. Intanto rendendole note e chiedendo ai molti esperti che conosciamo di impegnarsi in questo lavoro socialmente utile.

Oggi martedì 19 gennaio 2021

sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2 lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettosenza-titolo1
license_by_nc_salogo76 asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6d
————–Opinioni, Commenti e Riflessioni—————
Ama guardarsi in TV. Finirà come Narciso?
19 Gennaio 2021
Amsicora su Democraziaoggi.
Chissà cosa si aspettava il trombettiere da Giuseppe Conte. Un intervento tutto incentranto su di lui, sulle sue gesta. Poco importa se […]

America, America

be79578f-a618-4d22-859b-e6df06fa6028IL TRAPASSO DEI POTERI NELLA TREGENDA
di Marino de Medici
Un’America profondamente divisa, sconvolta dal tentativo di insurrezione e dal micidiale diffondersi della pandemia, si appresta a dare un timido benvenuto al suo presidente piu’ anziano e un good-bye a denti stretti ad un presidente che ha spaccato il paese. Allo scadere di un tumultuoso quadriennio, Donald Trump ha trascorso i suoi ultimi giorni alla Casa Bianca nel completo silenzio, dovuto in gran parte alla perdita del suo megafono presidenziale di Twitter. Per la prima volta nella sua storia, la capitale Washington non ha assistito alla cerimonia di trapasso dei poteri in uno dei portici del Campidoglio fortificato e protetto da uno schieramento di soldati superiore a quello che gli Stati Uniti mantengono nell’Afghanistan, Siria e Irak. Prima di lasciare la Casa Bianca, il presidente uscente emanerà una raffica di “pardons” a parenti, amici e correligionari della grande menzogna sull’esito delle elezioni. In parole povere, si tratterà di una vera cornucopia a beneficio di criminali.
[segue]

Next Generation – Recovery Fund

neu-2021-01-18-alle-16-40-23-e1610993784814

neu-2021-01-18-alle-16-40-23-e1610993784814RECOVERY PLAN: Il testo provvisorio [aggiornato al 12 gennaio 2021] del PNRR dell’Italia

Oggi lunedì 18 gennaio 2021

sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2 lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettosenza-titolo1
license_by_nc_salogo76 asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6d
————–Opinioni, Commenti e Riflessioni—————
Distruttori? Costruttori? O distruttori/costruttori della stessa cosa?
18 Gennaio 2021
Amsicora su Democraziaoggi.
In politica, ma non solo, cari miei, si è sempre distinta la pars destruens dalla pars costruens. Il buon politico è quello che distrugge il vecchio e ha già in testa il nuovo da costruire. Lenin, ad esempio, aveva ben chiaro cosa doveva abbattere, il regime autocratico zarista, e cosa voleva costruire, la società socialista, […]
———————————————————–
SARDEGNA INTERNA E RECOVERY FUND: CHE FARE?
di Emiliano Deiana
Per le aree interne della Sardegna il Next Generation – Recovery Fund recentemente approvato dal Governo può rappresentare una straordinaria occasione di progresso.
Occorre organizzare alcune questioni di metodo che si proverà a riassumere brevemente: a) le aree interne non corrispondo né geograficamente né economicamente alle sole zone centrali della Sardegna; b) le politiche di sviluppo o sono territoriali o, semplicemente, non sono: tutte le azioni isolazioniste dei singoli sono destinate al fallimento; c) dal Piano di Rinascita ad oggi si sono dimostrate – fra le tante – almeno due cose: lo sviluppo per poli non funziona; lo sviluppo esogeno – quello attratto “da fuori” dal “contributo” – ha fallito e ha disabituato le comunità a investire sulle proprie capacità. (…)
FOCUSARDEGNA.COM
Sardegna Interna e Recovery Fund: che fare?

——————————————————-

Costituente Terra. Primo Seminario online: Geopolitica della conoscenza digitale

schermata-2021-01-17-alle-18-57-10
- Ulteriori informazioni.

È online il manifesto sardo trecentoventuno

pintor il manifesto sardoIl numero 321
Il sommario
Approvata la legge regionale sarda scempia-coste, iniziamo la controffensiva popolare e ambientalista (Stefano Deliperi), Capolinea per Testadipaglia (Graziano Pintori), Cose da prendere sul serio (Alfonso Stiglitz), Un piccolo gesto per rompere l’isolamento e il silenzio nel CPR di Macomer (red), Garibaldi bifronte e l’Unità d’Italia (Francesco Casula), Gianfranco Sabattini, grande intellettuale, umile e generoso (Andrea Corrias), Di vivo in quell’ “Italia” c’è solo l’ego di Renzi (Ottavio Olita), Il movimento contro l’occupazione militare è sotto attacco (red), Libertà e metodo scientifico ai tempi della pandemia (Antonello Murgia), Rinasci Sardegna! (red), Se una notte d’inverno la cultura… (Silvia Napoli).
—————————-

Oggi domenica 17 gennaio 2021

sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2 lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettosenza-titolo1
license_by_nc_salogo76 asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6d
————–Opinioni, Commenti e Riflessioni—————
Carbonia. Negli scritti di Spano e di Laconi, i minatori al centro dello sviluppo del popolo sardo
17 Gennaio 2021
Gianna Lai su Democraziaoggi
Oggi è domenica, dunque nuovo post su Carbonia, dal 1° settembre 2019.
C’è un noto articolo su l’Unità del 19 agosto 1945, intitolato Sardegna nuda e a firma di Velio Spano, allora sottosegretario all’agricoltura nel primo governo De Gasperi, che parla delle condizioni di miseria e di arretratezza in cui versa la Sardegna […]

Uniamoci per salvare l’Italia

partecipazione-anpi-appello
Appello di Associazioni, Movimenti, Partiti, Sindacati nazionali

Uniamoci per salvare l’Italia. Per sconfiggere la pandemia, ricostruire il Paese, promuovere una democrazia più ampia e più forte, urge l’impegno delle forze migliori della società. Occorre una nuova visione per il nostro Paese. Cambiare per rinascere, ricomporre ciò che è disperso, unire ciò che è diviso, donare vicinanza dove c’è solitudine, vincere la paura costruendo fiducia.
Lanciamo un appello per una grande alleanza democratica e antifascista per la persona, il lavoro e la socialità, mettendo a valore ogni energia disponibile dell’associazionismo, del volontariato, del Terzo settore, del movimento sindacale, della cooperazione, delle giovani generazioni, del mondo della cultura, dell’informazione, delle arti e della scienza, della società civile, della buona economia, col sostegno delle istituzioni e dei partiti democratici. [segue]

America, America

be79578f-a618-4d22-859b-e6df06fa6028UNA INAUGURAZIONE FORTIFICATA
di Marino de Medici

La capitale degli Stati Uniti Washington è una città in stato di assedio.
Venticinquemila soldati armati della Guardia Nazionale sono dislocati nel Campidoglio e nella grande “mall” ai suoi piedi, completamente chiusa al pubblico da una lunga rete di protezione alta due metri e sovrastata da filo spinato in fisarmonica. Quando scoccherà l’ora fatidica di mezzogiorno per il giuramento del nuovo presidente Joe Biden, Donald Trump non ci sarà. Durante la mattinata, avrà lasciato la base aerea di Andrews con l’ultima dimostrazione del suo vile narcisismo con cui ha predisposto una cerimonia di addio con tanto di drappello d’onore in alta uniforme, una bordata di ventuno colpi di cannone ed uno schieramento di militari rappresentanti i servizi delle forze armate. La cerimonia di saluto di colui che passerà alla storia con il peggiore presidente degli Stati Uniti d’America avrà carattere militare perché a poche ore dal tanto atteso mezzogiorno Trump sarà ancora tecnicamente presidente in carica. [segue]

L’appello fase due

schermata-2020-11-26-alle-13-33-31ecco-filippo-figari-sardegna-industre-300x148
- Su Aladinpensiero online: http://www.aladinpensiero.it/?p=117602.
- Su Giornalia: https://www.giornalia.com/articoli/rinasci-sardegna-un-nuovo-inizio-patto-per-tutti-i-sardi/
- Su il manifesto sardo: https://www.manifestosardo.org/rinasci-sardegna/

Oggi sabato 16 gennaio 2021

sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2 lampadadialadmicromicro13democraziaoggi-loghettosenza-titolo1
license_by_nc_salogo76 asvis-oghetto55aed52a-36f9-4c94-9310-f83709079d6d
————–Opinioni, Commenti e Riflessioni—————
C’è un re speciale, il re del vaffa, e sai chi è?
16 Gennaio 2021
Amsicora su Democraziaoggi.
Ricordate da bambini a scuola? C’erano compagni di tutte le specie. Quelli generosi, magari talvolta svogliati e quelli sempre in gara con tutti. Io legavo, ed ho un affettuoso ricordo dei primi. […]
——————-
Caso Trump. Social network: libertà di manifestazione del pensiero e reponsabilità penale dell’Internet Service Provider
16 Gennaio 2021
Giorgio da Cagliari, su Democraziaoggi.
Il rapido e tumultuoso sviluppo di internet e, in particolare, dei social network (SN) pone nuovi e importanti problemi […]
—————————

Appello dei cattolici: Pietrino Soddu apprezza e sostiene

schermata-2020-11-26-alle-13-33-31lampada aladin micromicroPietrino Soddu, classe 1929, pertanto 91enne, mantiene tuttora una grande lucidità e una straordinaria capacità di discernimento dei tempi che viviamo: qualità che gli consentono tra l’altro di esprimere fondati giudizi politici, spesso sferzanti, ma sempre utili per affrontare i problemi attuali. Ben le dimostra anche nel rispondere agli auguri per le feste natalizie e di fine anno a lui rivolti dall’amico Antonio Secchi, che nella circostanza gli ha fatto pervenire l’Appello dei cattolici, noto ai nostri lettori. Proprio a questo appello si riferisce l’on. Soddu nel pietrino-soddu-e-il-suo-sguardo-poetico-e-profetico-sulla-sardegna-che-verra-un-intervento-di-nicolo-migheli-e1610740913574formulare le sue valutazioni che sinteticamente definiamo pessimistiche, ma che non ripiegano nella rassegnata accettazione del peggio. I cattolici se risvegliati dal sonno colpevole, possono avere un ruolo fondamentale per una inversione di tendenza, a certe condizioni che descrive nella parte finale del suo messaggio. A suscitare questo “risveglio” vuole contribuire l’iniziativa dei cattolici dell’Appello, a cui va l’apprezzamento che Soddu trasmette per il tramite dell’amico Secchi. Autorizzato dall’on. Soddu, Antonio Secchi ci trasmette lo scambio di mail intercorso che crediamo di grande interesse e anche un autorevole sostegno per i promotori dell’Appello. [segue]