Reddito di Cittadinanza e dintorni: per ora di nuovo solo chiacchiere. Mentre c’è bisogno di lavoro, quanto il pane!

[su fb] I parroci e gli altri titolari delle chiese non hanno i soldi per pagare il personale di sorveglianza, che è indispensabile e non può essere sostituito, se non in certa parte, dai volontari. Occorrerebbe allora creare lavoro, anche utilizzando il Rei (Reddito di Inclusione sociale). I rapporti di lavoro dovrebbero essere gestiti da un’Agenzia pubblica (per esempio l’Aspal per la Sardegna) o dal Comune, con finanziamento comunque governativo ( nel caso in esame integrato da possibili proventi, come ticket d’ingresso). Ovviamente è necessario dare continuità al lavoro dei giovani (e meno giovani) impiegati. Cosa possibile probabilmente solo con una centralizzazione dei contratti.
unionesarda-18-9-18

Reddito di Cittadinanza e dintorni: un dibattito zeppo di imprecisioni

eebb67c5-52fa-43c9-adc8-b7c2edc5b6faIl divano o la panchina? Quella paga garantita può cancellare il lavoro
Questa filosofia cancella la nozione stessa del lavoro, passato o futuro, come fondamento della nostra società
di Pierluigi Battista su Il Corriere della Sera online.
[segue]

Oggi martedì 18 settembre 2018

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2ape-innovativa
———-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti———————————–
208px-portrett_av_vidkun_quisling_i_sivile_klaer_ukjent_dateringbeato-angelico-san-pietro-martire-ingiunge-il-silenzio-dettaglio-affresco-ca-1442-lunetta-nel-chiostro-detto-di-santantonino-del-convento-di-san-marco-museoAd Arcore decidono come spartirsi la Sardegna… e noi, fermi e zitti?. Aspettando Quisling…
18 Settembre 2018

Andrea Pubusa su Democraziaoggi
————————————————————————–

E’ online il manifesto sardo duecentosessantotto

pintor il manifesto sardoIl numero 268
Il sommario
La favola del gatto e della volpe continua (Massimo Dadea), Dove sono finiti gli ‘Italiani brava gente’? (Ottavio Olita), Ma quale razza? (Graziano Pintori), Giulia Cossu: “Vi racconto i traumi a cui sono sottoposti i migranti” (Matteo Meloni), Test Medicina/Sanità. Venti neoliberisti dal Ministero M5S/Lega (Claudia Zuncheddu), L’involuzione della democrazia (Marco Sini), Caccia e Tribunali, una finestra sull’esecutivo regionale sardo (Stefano Deliperi), Nausea e coscienza politica (Amedeo Spagnuolo), Elusività del concetto di imprenditore e responsabilità sociale dell’impresa (Gianfranco Sabattini), Turchia e dintorni. AKP, genesi e sviluppo di un partito (Emanuela Locci), La Diada de Catalunya e la sfida per l’autodeterminazione (Carlo Manca e Eliana Catte), La campagna di Telèfonu Ruju non si ferma (Isabella Russu).

[Nota della Redazione de il manifesto sardo] Repressione e malainformazione. Dedichiamo il numero 268 agli attivisti della solidarietà internazionale con il popolo curdo oggetto di una vergognosa campagna mediatica diffamatoria portata avanti dall’antiterrorismo di Nuoro e da certa stampa che ha deciso di sostituirsi alle garanzie costituzionali e ai giudici condannando nelle proprie prime pagine Luiseddu Caria e Antonello Pabis. Il manifesto sardo sosterrà ogni iniziativa contro la repressione in atto. Gli indipendentisti sono terroristi? (Francesco Casula) [ripreso anche da Aladinews], Il Cagliari Social Forum con Antonello e Luiseddu (red), A Foras: “Lo stato italiano sostiene i veri terroristi” (red), Solidarietà per due compagni ingiustamente accusati (red).

Oggi lunedì 17 settembre 2018

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2ape-innovativa
———-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti———————————–
lampada aladin micromicroGli Editoriali di AladinewAladinAladinpensiero
————————————————————-
Che sciocchezza le fucilazioni inutili! Che c’entra la difesa?
17 Settembre 2018

Amsicora su Democraziaoggi.
———————————————————————————————-
208be8c5-caf0-4ad2-b6d9-6043226876c6
Nota quasi notturna
di Tonino Dessì, su fb.
Oggi cena leggera: trippa del resto non ce n’è.
Dalla lettura dei giornali, dall’ascolto dei GR e dalla visione dei TG vien da prendere atto che non c’è proprio trippa per gatti.
[segue]

DIBATTITO ChesuccedeinItalia?

disperazione AladinLe sfide dell’Italia che il nuovo governo deve affrontare
Roberto Romano

Su Sbilanciamoci, 10 settembre 2018 | Sezione: Apertura, Italie
Il 27 settembre il governo gialloverde dovrà presentare il Def. C’è uno strabismo tra chi si aspetta interventi su pensioni, fisco, investimenti e reddito di cittadinanza e chi guarda a riduzione del debito. Mentre Tria sembra aver archiviata la battaglia per ridefinire i criteri del fiscal compact.

Sommario
Premessa 1
L’economia in mezzo al guado 2
10 anni dopo di PIL, investimenti e dinamica industriale 3
Conti pubblici e vincoli 8
Conclusioni 9
———————————————————–{segue}

Ricordando l’amico Marco Loi

lutto genneruxi-basket La notte del 12 settembre è morto, non ancora settantenne, il nostro carissimo amico Marco Loi. Alla moglie Laura, al figlio Matteo con Diana e con il piccolo Tommaso, alla sorella Lucia, ai fratelli Mario, Gianni e ai familiari tutti le nostre condoglianze e i sentimenti di affettuosa vicinanza. Pubblichiamo di seguito un commosso ricordo di Marco, scritto dal fratello Gianni, che lo ha letto nella messa funebre di venerdì 14 settembre presso la chiesa parrocchiale del SS Crocifisso a Genneruxi.
———————————————-
Unu fradi sa vida, si da giogada
in d’unu lettu biancu de ospidali.
Su coru, unu dottori, di forrogada:
un’innestu po tu torrai normali.
Sind’andada s’attongiu, a pagu a pagu,
et nd’erribada un’atra de istagioni.
Unu fradi sa vida si da giogada
Et deu sigu cantendi una canzoni
.*

Scrivevo questi versi, quasi quarant’anni fa, mentre attendevo il ritorno di Marco dall’ospedale di Londra, dove un giovane medico italiano praticava tecniche chirurgiche, allora d’avanguardia, per la cura della sua malattia.

Versi che nessuno ha mai letto, prima d’ora, ma che mi son tornati alla mente tante volte, durante lunghi anni, segnati da corsi e ricorsi, da ricoveri e dimissioni, sino all’ultimo, quello definitivo.

Questo mio fratello se l’è giocata davvero la vita. Lo ha fatto seguendo una filosofia che, se volessimo sintetizzarla in forma erudita, potremmo definire del “carpe diem”, del cogliere l’attimo, del contentarsi di ciò che la vita ogni giorno ci riserva. Una filosofia che praticava senza citare Orazio. Era solito riassumerla con un vernacolo assai più efficace e comprensibile, ben conosciuto da tutti coloro che lo hanno frequentato: “pappu, buffu, e mi nd’affuttu.”
[segue]

oggi domenica 16 settembre 2018

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2ape-innovativa
———-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti———————————–
Caro Tonino, la tua analisi mi pare senza speranza.
(replica a Tonino Dessì, su Democraziaoggi).
16 Settembre 2018
Andrea Pubusa su Democraziaoggi.
———————————————————————

Oggi sabato 15 settembre 2018

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2ape-innovativa
———-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti———————————–
lampada aladin micromicroGli Editoriali di AladinewAladinAladinpensiero
—————————————————————-
LAVORO DIBATTITO Futuro a tempo determinato? Sì, e servono politiche per l’occupabilità e un nuovo welfare
I dati parlano chiaro: 9 rapporti di lavoro su 10 sono a termine. Una tendenza diffusa in tutto il mondo occidentale che sembra difficile da fermare. Piuttosto, andrebbe favorita l’occupabilità e un welfare universale a misura di transizioni tra un posto e l’altro
Realizzato in collaborazione con MorningFuture.com. Su LinKiesta.
——————————————————————
Sinistra sovranista”. Dalla speranza di elementi di socialismo all’affermarsi di elementi di nazismo?
15 Settembre 2018
Tonino Dessì su Democraziaoggi.
————————————————————

Giuseppe Andreozzi nuovo Presidente della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari

beppe-andreozzi-al-comune-di-caCongratulazioni e auguri di buon lavoro all’avv. Giuseppe Andreozzi, che il Sindaco di Cagliari Massimo Zedda ha nominato Presidente della Fondazione Teatro Lirico di Cagliari. Può apparire secondario, ma ci teniamo a dire, anche a nome della nostra News, che Beppe è nostro amico da tempo immemorabile e che la stima che abbiamo di lui si è consolidata e accresciuta nel tempo, perciò non abbiamo dubbi che farà bene, ovviamente con la massima collaborazione che merita, in primis nel nostro interesse (e orgoglio) di cittadini sardi e cagliaritani (fm).
—————————————————-
- minirassegnastampa.

oggi

tse-13-14-sett-18 ESTATE N. 10. tse-ca
.
O della DISTRUZIONE dei CASOTTI.
————————————
Successivamente la dott.ssa Francesca Mura (psicologa) e il dott. Paolo Pani (pedagogista) tratteranno del problema “Bullismo dei giovani e degli adulti”.
Presso il Teatro TSE, via Quintino Sella, Sant’Eusebio, Cagliari.

Memorial Usala

bd197753-d835-4598-82f3-ee6bfb47b676Domani 15 settembre al Lazzaretto di S.Elia a Cagliari 2° Memorial per ricordare Salvatore Usala. La mattina si svolgerà il Convegno e il pomeriggio dalle 18 serata musicale con la musica e le voci del gruppo vocale femminile RITMODIA, la Band “NORD-SWING-SUD” che ci allietera’ col repertorio di Buscaglione e Carosone e a chiudere in bellezza “THE LONGUETTES” con le canzoni dagli anni ’30 agli anni ’50! Partecipate, passerete una piacevole serata tra amici ascoltando ottima musica e ballando sulle note di Pietro Tanda all’organetto che ci trasformerà in eccellenti ballerini di ballo sardo !
——————————————-

Oggi venerdì 14 settembre 2018

lampada aladin micromicrodemocraziaoggisardegnaeuropa-bomeluzo3-300x211Sardegna-bomeluzo22sedia-van-goghGLI-OCCHIALI-DI-PIERO1-150x1501413filippo-figari-sardegna-industre-2img_4633Anpi logo nazcostat-logo-stef-p-c_2-2serpi-2ape-innovativa
———-Avvenimenti&Dibattiti&Commenti———————————–
Caro Lucky, lascia perdere il “partito regionale”. Non è meglio chiuderti in un disgnitoso silenzio?
14 Settembre 2018
Amsicora su Democraziaoggi.
———————————————————————————

Il fazzoletto dell’ANPI disturba, l’ANPI disturba per la sua libertà

ottavia_piccolo_anpi_sito
14 Settembre 2018
Gianna Lai su Democraziaoggi.
———————————–

In Francia Macron da segni di vita, lanciando il “reddito universale”. Non è “reddito di cittadinanza”, ma comunque una risposta (differita al 2020) alle diffuse povertà.

gabriel-nicolas_de_la_reynieMacron lancia il “reddito universale” per sconfiggere la povertà
Piano da 8 miliardi. Sarà accessibile anche a chi lavora e non guadagna sufficientemente per poter vivere in maniera decente

[La Stampa] Pubblicato il 13/09/2018
Ultima modifica il 13/09/2018 alle ore 16:17
di Leonardo Martinelli, Parigi.
Basta con l’assistenzialismo tradizionale, i sussidi sociali a pioggia e senza condizioni, il modello socialdemocratico di un tempo. Emmanuel Macron oggi, lanciando un ambizioso «piano povertà» per sconfiggere la miseria in Francia, ne ha approfittato per annunciare uno strumento nuovo nel suo Paese, il «reddito universale di attività», che decollerà con una legge ad hoc nel 2020.

(segue)